Preiscrizione Cassa Commercialisti: quali novità al vaglio per i tirocinanti?

Preiscrizione Cassa Commercialisti: quali novità al vaglio per i tirocinanti?
Importante novità per il mondo dei commercialisti. Dall’assemblea svoltasi lo scorso 10 febbraio, i delegati della Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza ha approvato con risultato unanime, la delibera che decide l’istituzione dell’obbligo di iscrizione all’Ente di previdenza privato, per quei tirocinanti che aprono la partita IVA per svolgere l’attività.

La possibilità della Cassa di rendere obbligatoria l’iscrizione dei tirocinanti nasce dal fatto che la normativa attribuisce l’obbligo di iscrizione agli Enti di previdenza qualora questo sia previsto nel relativo statuto. Da qui la volontà della Cassa di modificare il proprio statuto e di ampliare la platea degli iscritti anche a coloro che si apprestano a diventare dottori commercialisti.

Ad oggi quindi ni tirocinanti che abbiano aperto partita IVA sono tenuti ad iscriversi alla Gestione separata INPS, una volta compiuto questo passaggio di iscrizione all’Albo, potranno passare alla Cassa dei Commercialisti.

Ma c’è di più. E’ da tenere ben presente, che la delibera approvata all’unanimità, non si rivolge solo ed esclusivamente ai tirocinanti: il provvedimento infatti interessa anche i commercialisti che fatturano le proprie prestazioni alle relative società tra professionisti a cui appartengono, e che ad oggi per le loro prestazioni pagano un doppio contributo.

La palla ora passa al Ministero del Lavoro e dell’Economia che dovranno valutare tutti i fattori in gioco prima di esprimersi a favore oppure no. Nel caso di esame positivo, si dovrà procedere alla modifica dello statuto.

I tirocinanti potranno iscriversi alla Cassa versando una contribuzione soggettiva pari al 12%, accedendo anche ad alcune iniziative di welfare, come nel caso della polizza sanitaria che la Cassa mette gratuitamente a disposizione anche dei pre-iscritti.

Allo stato attuale, chi apre una nuova partita IVA per il periodo di praticantato obbligatorio con l’obiettivo di iscriversi all’Albo è obbligato ad iscriversi alla Gestione separata INPS con un’aliquota minima prevista del 25%.

La possibilità di effettuare una pre-iscrizione alla Cassa dei Commercialisti è prevista tutt’ora ma non è disciplinata da regole uniformi e chiare sull’obbligo allo stesso tempo di iscrizione alla Gestione separata INPS.

La delibera al vaglio del MEF però, cerca di porre un chiarimento a tutto, stabilendo l’obbligo dell’iscrizione alla Cassa Commercialisti per i tirocinanti al fine di garantire e favorire la continuità della copertura previdenziale a tutti coloro che, in procinto di diventare commercialisti a tutti gli effetti, si sarebbero comunque dovuti iscrivere alla Cassa Commercialisti.

I vantaggi pensati per i tirocinanti

Gli aspiranti dottori commercialisti beneficeranno:

  • Del versamento un contributo soggettivo del 12%, decisamente inferiore a quello versato in precedenza con la Gestione separata INPS che si attestava al 25%;
  • Della possibilità di poter avere accesso ad iniziative di welfare come la polizza sanitaria gratuita.
  • Dell’esenzione dal pagamento del contributo minimo che gli iscritti generalmente corrispondono ogni anno;

A tal proposito, sulla delibera si è espresso così lo stesso presidente della Cassa Commercialisti dottor Walter Anedda:  “Viene introdotto un meccanismo che neutralizza l’attuale stortura del sistema che vede assoggettare due volte alla contribuzione integrativa del 4% le prestazioni erogate dalla STP per il tramite del professionista; evento che si realizza quando la STP emette la fattura nei confronti del cliente e quando il professionista emette la fattura nei confronti della STP per la prestazione fornita.

Queste iniziative, la cui applicazione è subordinata alla approvazione dei Ministeri competenti – prosegue Anedda –si collocano nel solco delle strategie di welfare allargato che vedono favorire l’accesso alla libera professione e lo sviluppo degli strumenti competitivi per l’esercizio della stessa.”

Tag: Cassa Commercialisti, Tirocinanti commercialisti, commercialisti e Stp