Registrazione dei componenti positivi

Nel prospetto devono essere inserite tutte le componenti positive di reddito compilando correttamente le colonne di cui è composto:

  • Numero: la procedura propone una numerazione che può essere modificata dall’utente
  • Data: inserire la data della fattura
  • Cliente: inserire i dati anagrafici del cliente
  • Descrizione: inserire la descrizione del contenuto della fattura
  • Importo: indicare l’importo del ricavo come da fattura. L’importo va registrato, indipendentemente dalla riscossione effettiva, che andrà invece indicato nella successiva colonna “Incassato”
  • Totale fattura: è calcolato automaticamente dalla procedura
  • Incassato: Imputare l’importo “effettivamente incassato”, nell’anno 2012, senza indicarne la data.
N.B. in caso di incasso registrato per un professionista nel regime dei minimi, l’importo incassato da registrare è quello “lordo”, nel senso che deve comprendere anche gli importi riscossi a titolo di rimborso spese.
La procedura provvederà correttamente a calcolare l’imponibile al netto degli importi della cassa professionale e delle spese anticipate.
Inoltre, qualora la fattura sia stata riscossa soltanto in parte, la detrazione delle spese avverrà in base alla stessa “% incassata”  calcolata dalla procedura in automatico.
Si ricorda che per i Contribuenti minimi, si applica il principio di cassa, e pertanto nel quadro LM verranno riportati soltanto gli  importi effettivamente  incassati nell’anno 2012. Pertanto potrebbe verificarsi che qualche fattura, pur essendo stata emessa nell’anno 2012, non sia anche incassata entro il 31/12/12. Una particolare attenzione va rivolta alle fatture emesse a fine anno, la cui data di riscossione effettiva potrebbe avvenire nei primi giorni del 2013.
La data  di riscossione va infatti riscontrata sia con i documenti di riscossione che con le movimentazioni bancarie: assegni, bonifici etc…
  • Importo Imponibile: è calcolato in automatico dalla procedura e rappresenta l’importo imponibile ai fini delle imposte.
Campi aggiunti per le contabilità dei professionisti:Qualora si tratti di una contabilità relativa ad un professionista, verranno rese disponibili anche le seguenti ulteriori colonne che prevedono l’imputazione dei dati tipici dei professionisti. La procedura, a seguito della selezione fatta in fase di inizializzazione della ditta per la quale tenere la contabilità, provvede ad abilitare i seguenti ulteriori campi:
  • Gestione INPS: indicare l’importo relativo al contributo alla gestione INPS (se presente in fattura)
  • Cassa Professionale: indicare l’eventuale importo relativo al contributo alla cassa professionale (se presente in fattura)
  • Spese anticipate: indicare l’eventuale importo  relativo alle spese che sono state anticipate per conto del cliente ma che non sono da considerare come imponibili, non essendone stato detratto il relativo costo.
Il totale della colonna “Importo imponibile” viene riportato in automatico nel rigo “LM2 – Totale Componenti positivi”.

Nelle note è possibile inserire le fatture, relative al periodo 2012, non incassate parzialmente, a titolo di promemoria

Torna all’applicazione

Contabilità dei contribuenti Minimi in Excel

Prova il software INTEGRATO GB