Rettifica componenti degli anni precedenti

La procedura prevede la possibilità di calcolare le eventuali  rettifiche da apportare ad alcuni componenti, positivi o negativi, per i quali è previsto il rinvio della tassazione.Il comma 106  stabilisce che I componenti positivi e negativi di reddito riferiti a esercizi precedenti a quello da cui ha effetto il presente regime, la cui tassazione o deduzione è stata rinviata in conformità alle disposizioni del citato testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica n. 917 del 1986 che consentono o dispongono il rinvio, partecipano per le quote residue alla formazione del reddito dell’esercizio precedente a quello di efficacia del predetto regime solo per l’importo della somma algebrica delle predette quote eccedente l’ammontare di 5.000 euro. In caso di importo non eccedente il predetto ammontare di 5.000 euro, le quote si considerano azzerate e non partecipano alla formazione del reddito del suddetto esercizio. In caso di importo negativo della somma algebrica lo stesso concorre integralmente alla formazione del predetto reddito”.
Il prospetto per la determinazione dei “Componenti di reddito riferiti ad esercizi precedenti a quello di entrata nel regime dei Minimi” si compone di due sezioni:
  • la prima, dove indicare i componenti positivi di reddito:
A)
  • Plusvalenze attive (relative agli anni 2008-2009-2010-2011 riportate in Unico 2012)
  • Sopravvenienze attive (relative agli anni 2008-2009-2010-2011 riportate in Unico 2012)
  • Contributi/Liberalità (relative agli anni 2008-2009-2010-2011 riportate in Unico 2012)
  • Altre componenti di reddito positive sospese in base a normative fiscali.
L’utente dovrà indicarne il valore, riportandolo nell’ultima colonna “Importo”.
Si precisa che l’importo da indicare è quello residuo sospeso già indicato nel quadro RS della dichiarazione redditi relativa all’anno 2011.
N.B. E’ possibile variare le descrizioni proposte e aggiungerne nuove. Resta inteso che in questa sezione dovranno essere indicati tutti i componenti positivi sospesi in base a normative fiscali che ne prevedono il rinvio della tassazione.
  • la seconda, dove indicare i componenti negativi di reddito:
B)
  • Spese di manutenzione e riparazione (relative agli anni 2007-2008-2009-2010-2011 riportate in Unico 2012)
  • Spese di pubblicità e propaganda (relative agli anni 2008-2009-2010-2011 riportate in Unico 2012)
  • Spese di rappresentanza (totale importo residuo anni 2008-2009-2010-2011)
  • Altre componenti di reddito negative sospese in base a normative fiscali.

L’utente dovrà indicarne il valore, riportandolo nell’ultima colonna “Importo”.
N.B. E’ possibile variare le descrizioni proposte e di aggiungerne di nuove. Resta inteso che in questa sezione dovranno essere indicati tutti i componenti negativi sospesi in base a normative fiscali che ne prevedono il rinvio della tassazione.
 
La procedura,  in automatico,  calcolerà la differenza tra i due importi, e  previo il controllo dei limiti previsti dalla legge, provvederà a riportarne il risultato nel prospetto di contabilita’ “Componenti Positivi” oppure “Componenti negativi”, a seconda del segno e dell’importo se superiore o inferiore a € 5.000.

In particolare la procedura provvederà ad effettuare i seguenti calcoli:

a) se la differenza tra i componenti positivi e negativi sarà superiore a € 5.000, ,  il risultato verrà riportato nella apposita rigo del  foglio “Componenti positivi”, per la eccedenza rispetto ai € 5.000.
(es.: componenti positivi 8.000 – componenti negativi 1.500: verrà riportato l’importo di 1.500 essendo la differenza superiore a 5.000)

b) se la differenza tra i componenti positivi e negativi sarà di segno positivo ma inferiore a € 5.000, non verrà riportato alcun importo in nessuno dei due prospetti.
(es.: componenti positivi 8.000 – componenti negativi 4.000 = risultato + 4.000,  NON verrà riportato alcun importo essendo la differenza, di segno positivo, inferiore a  € 5.000)

c) se la differenza tra i componenti positivi e negativi sarà di segno negativo, di qualsiasi importo, il risultato verrà riportato nell’apposita riga del foglio “Componenti negativi”.
(es.: componenti positivi 2.000 – componenti negativi 4.000= differenza – 2.000. Il risultato viene riportato nel  foglio “Componenti negativi e verrà riportato in detrazione l’importo di 2.000, quale differenza negativa).

Torna all’applicazione

Contabilità dei contribuenti Minimi in Excel

Prova il software INTEGRATO GB