Verifica dell’applicabilità e permanenza nel regime

La verifica avviene in due fasi distinte: la prima all’inizio dell’esercizio e la successiva in corso d’anno.

Il prospetto “Accesso al regime” prevede una serie di domande alle quali l’utente deve  rispondere inserendo una “X” nei campi gialli:

  1. sulla colonna colonna “SI” in caso di risposta affermativa
  2. sulla colonna “NO” in caso di risposta negativa.

Per i beni strumentali deve essere imputato, per ciascun anno, l’importo degli acquisti effettuati a tale titolo al netto dell’iva eventualmente detratta.
Solo dopo aver compilato correttamente tutte le domande viene indicata la possibilità di accedere o meno al “Regime dei Minimi”.
n.b.: La mancanza, anche di uno solo dei requisiti richiesti dal questionario, determinerà l’inapplicabilità del regime dei minimi per l’anno 2012.

Verifica dell'applicabilità

Il prospetto “Permanenza nel Regime” ha un funzionamento analogo al prospetto relativo all’accesso, visto sopra, e va compilato nello stesso modo.
L’importo dei ricavi/compensi, ai fini del controllo del superamento dei limiti, viene riportato in automatico dal prospetto “Componenti positivi”.
L’importo dei beni strumentali acquistati nell’esercizio, ai fini del controllo del superamento dei limiti, viene riportato in automatico dal prospetto “Componenti negativi”, mentre quello relativo ai due esercizi precedenti deve essere imputato manualmente dall’utente.
Solo dopo avere risposto correttamente a tutte le domande viene evidenziato se sussiste o meno il requisito necessario alla permanenza o meno nel regime dei minimi.
In caso di uscita viene precisato se questa debba avvenire nell’anno stesso o nel successivo.

Torna all’applicazione

Contabilità dei contribuenti Minimi in Excel

Prova il software INTEGRATO GB