Percipienti

I soggetti che, nell’ambito dell’attività d’impresa o della professione, corrispondono compensi soggetti a ritenuta, devono trattenere e versare l’importo previsto a titolo di ritenuta d’acconto o d’imposta entro il giorno 16 del mese successivo al pagamento del compenso.

La gestione Percipienti consente di adempiere a tutti questi obblighi in modo automatico, mediante la registrazione di prima nota, la produzione dei dati da pagare tramite il modello F24, la produzione della certificazione da rilasciare al sostituito e l’invio dei dati richiesti nei 2 quadri del modello 770 semplificato. L’applicazione è completata da una gestione per la verifica dei pagamenti e del puntuale rispetto dei vari adempimenti.

Gestione Percipienti

 

I soggetti coinvolti nelle operazioni sono pertanto due: il sostituto, che deve effettuare le ritenute, versarle e rilasciarne idonea attestazione ed il sostituito che deve indicare nella fattura o negli altri documenti dallo stesso emessi, i dati relativi all’importo ed al titolo delle ritenute. Al secondo spetterà poi l’onere di indicare in dichiarazione gli importi delle ritenute subite da detrarre alle imposte dovute.

I sostituti devono rilasciare ai sostituiti, apposita certificazione delle ritenute effettuate e del relativo versamento, ai sensi dell’art. 4 commi 6-ter e 6 quater D.P.R. 322/98.

Devono infine presentare il modello 770 semplificato, contenente i dati degli importi trattenuti da indicare nel quadro “Comunicazione dati certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi” e di quelli versati da indicare nel quadro “Ritenute operate, trattenute per assistenza fiscale e imposta sostitutiva”.

Moduli del software

  • Schede percipienti con prospetti di verifica
  • Anagrafe comune dei Percipienti
  • Produzione dati per 770 semplificato
  • Gestione delle certificazioni
  • Produzione F24

Schede percipienti con prospetti di verifica

Automatismo tra registrazione dalla prima nota e gestione Percipienti

Il compenso corrisposto dal sostituito si registra in contabilità compilando correttamente i dati del percipiente all’interno dell’anagrafica comune.

Schede percipienti con prospetti di verifica - 1

Per ogni compenso corrisposto, a partire dalla registrazione in contabilità dovrà essere predisposta una scheda contenente tutti i dati fiscali relativi. Questa è determinata in fase di pagamento della registrazione.

Schede percipienti con prospetti di verifica - 2

Verifica dei dati inseriti nella scheda percipienti, ed invio dell’importo da pagare alla gestione F24. Ovviamente l’invio va ripetuto per la stessa fattura qualora questa sia pagata in date diverse.

Schede percipienti con prospetti di verifica - 3

Anagrafe comune dei Percipienti

Il sostituto d’imposta deve censire i dati anagrafici necessari per poter effettuare gli adempimenti ai quali è tenuto.

Dalla gestione “Anagrafica comune cli/for/percipienti” è necessario gestire la banca dati dei percipienti. Oltre ai dati anagrafici, dovranno essere inseriti i dati necessari alla corretta applicazione della ritenuta da effettuare.

Anagrafe comune dei Percipienti

Produzione dati per 770 semplificato

Il sostituto d’imposta, deve presentare all’Agenzia delle Entrate, entro l’anno successivo, il modello 770 semplificato, nel quale riportare i dati dei sostituiti, delle ritenute e dei versamenti effettuati.

Il modello 770 semplificato è integrato con la Contabilità e viene prodotto automaticamente dalla procedura.

Produzione dati per 770 semplificato

Gestione delle certificazioni

Il sostituto d’imposta è obbligato, entro il 29 febbraio dell’anno successivo, a rilasciare al sostituito apposita certificazione, che verrà utilizzata dal ricevente per il recupero delle ritenute subite.

Gestione delle certificazioni

La procedura gestisce tale adempimento producento i modelli di certificazione da stampare o inviare in formato digitale (.pdf)

Produzione F24

Il versamento delle ritenute effettuate è gestito in modo automatico dalla procedura e deve avvenire, tramite modello F24 da inviare in via telematica, entro il giorno 16 del mese successivo a quello di effettuazione della ritenuta.

Dalla gestione F24, inviato il debito della ritenuta d’acconto da versare, avverrà la produzione del modello nel mese del pagamento del tributo.

Produzione F24

CA251

Prova subito gratuitamente

L’applicativo è subito disponibile per una prova gratuita di 15 giorni, con pieno supporto tecnico, procedurale e commerciale dal team GB. La versione “demo” scaricata è in realtà la stessa utilizzata da 4.000 colleghi.

  • Versione completa per 15 giorni
  • Assistenza diretta dalla casa madre
  • Presentazione personalizzata
  • Importazioni dati da altri gestionali


Prova il software INTEGRATO GB