Stampa dei registri contabili: scadenza 31 gennaio

Stampa dei registri contabili 2019: scadenza 31 gennaio

Dopo la scadenza del 31 ottobre per la presentazione dei dichiarativi 2018 (anno d’imposta 2017), è necessario provvedere alla stampa di tutti i registri contabili entro il 31 gennaio 2019.

Il termine per la stampa dei registri contabili è fissato nell’ultimo giorno del terzo mese successivo al termine di presentazione della dichiarazione dei redditi. Per coloro che non hanno esercizio coincidente con l’anno solare deve essere determinato in base alla data di chiusura dell’esercizio e quindi della data di presentazione della dichiarazione.

I registri possono essere tenuti:

  • in modalità cartacea;
  • utilizzando la conservazione elettronica sostitutiva (ex Decreto Ministeriale del 17/06/2014)

Le stampe dei registri contabili devono essere conservate per almeno 10 anni dalla data dell’ultima registrazione, come indicato nell’articolo 2220 del Codice Civile.

Per il libro giornale e il libro inventari deve essere assolta l’imposta di bollo, nella misura che segue:

  • Società di capitali: 16 euro ogni 100 pagine o frazione
  • Altri soggetti: 32 euro ogni 100 pagine o frazione

Per gli altri registri fiscali l’imposta di bollo non è dovuta.

Nel caso di archiviazione sostitutiva dei registri contabili l’imposta di bollo deve essere versata tramite modello F24 entro il 30 Aprile 2019 con il codice tributo 2501.

Stampe dei registri contabili in Contabilità GB

L’obbligo di stampa dei registri contabili varia in base al regime adottato dalla ditta.

Imprese in contabilità ordinaria

  • Libro giornale: previsto dell’articolo 2216 del Codice Civile, nel quale vengono registrate, in ordine cronologico, le operazioni relative all’esercizio dell’impresa.

Per stampare il libro giornale in Contabilità GB:

  • Contabilità 2017
  • Libri
  • Libro Giornale

Impostare il check in corrispondenza di “Definitiva” e cliccare il pulsante “Stampa”.

Stampa dei registri contabili 2019: scadenza 31 gennaio - 1

  • Libro inventari: regolato dall’articolo 2217 del Codice Civile e dall’articolo 15 del D.P.R. 600/1973, deve contenere l’indicazione e la valutazione delle attività e delle passività dell’impresa.

Per effettuare la stampa del libro inventari procedere da:

  • Contabilità 2017
  • Libri
  • Libro Inventari

All’apertura della maschera impostare i check nelle sezioni che dovranno essere riportate nella stampa, posizionarsi nella tab “Stampa”, inserire come tipo stampa “Definitiva” e cliccare il tasto “Stampa”.

Stampa dei registri contabili 2019: scadenza 31 gennaio - 2

  • Registri IVA: è disciplinato dall’articolo 14, lettera b) del D.P.R. n. 600/1973.

Il decreto fiscale 148/2017 collegato alla Legge di stabilità 2018 ha previsto semplificazioni per i registri IVA.

Sono considerati regolari i registri IVA relativi a fatture di vendita (art. 23 DPR 633/72) e di acquisto (art. 25 DPR 633/72) tenuti in formato elettronico e non stampati su carta, nei termini di legge, qualora in sede di accertamento, ispezione o verifica gli stessi risultino aggiornati sui predetti sistemi elettronici e vengono stampati a seguito della richiesta avanzata dagli organi procedenti ed in loro presenza.

Per effettuare la stampa dei registri IVA procedere da:

  • Contabilità 2017
  • IVA
  • Registri IVA

Impostare come tipo stampa “Definitiva”, il tipo di registro se “Acquisti” o “Vendite” o “Corrispettivi” e selezionare il periodo.

Nel caso in cui si voglia effettuare la stampa in orizzontale è opportuno inserire il check in corrispondenza di “visualizza contropartite”.

Stampa dei registri contabili 2019: scadenza 31 gennaio - 3

  • Registro dei beni ammortizzabili: previsto dall’articolo 16, comma 1, del D.P.R. 600/1973, racchiude tutte le informazioni riguardanti i cespiti di proprietà dell’azienda. Non è richiesto dalla disciplina civilistica, ma esclusivamente da quella fiscale.

Nel caso in cui tutte le informazioni che dovrebbero essere contenute, vengono riportare nel libro inventari o nel registro IVA acquisti, l’azienda è esonerata dall’obbligo di tenuta di questo registro.

Per procedere alla stampa del registro dei beni ammortizzabili occorre procedere come segue:

  • Contabilità 2017
  • Cespiti
  • Stampa del registro beni ammortizzabili

Stampa dei registri contabili 2019: scadenza 31 gennaio - 4

I predetti registri devono essere numerati progressivamente per anno di utilizzo con l’indicazione dell’anno di riferimento della contabilità.

  • Libro mastro: si compone di tante schede, quanti sono i conti utilizzati, ed ogni scheda riporta i movimenti che, nell’anno, hanno interessato tale conto. Il libro mastro non deve essere vidimato, né bollato, né numerato.

Per procedere alla stampa del libro mastro occorre procedere come segue:

  • Contabilità 2017
  • Schede
  • Stampa

Stampa dei registri contabili 2019: scadenza 31 gennaio - 5

(*)

Imprese in contabilità ordinaria

Nel caso di imprese in contabilità semplificata i registri da stampare dipendono dall’opzione adottata dalla ditta:

Opzione 1 – Registri incassi e pagamenti

  • Registro Incassi e Pagamenti: il comma 2 dell’art. 18 del DPR 600/73 prevede l’istituzione di separati registri cronologici riservati all’annotazione, da effettuare con riferimento alla data di incasso o di pagamento, dei ricavi percepiti e delle spese sostenute.

Per procedere alla stampa del registro Incassi e Pagamenti occorre procedere come segue:

  • Contabilità 2017
  • Libri
  • Stampa

Stampa dei registri contabili 2019: scadenza 31 gennaio - 6

(*)

  • Registri IVA: la stampa avviene come per una contabilità ordinaria.
  • Registro dei beni ammortizzabili: la stampa avviene come per una contabilità ordinaria.
  • Libro mastro: la stampa avviene come per una contabilità ordinaria.

Opzione 2 – Registri IVA integrati

  • Registri IVA Integrati: l’art.18 comma 4 del DPR 600/73 prevede una semplificazione degli adempimenti contabili: consente di sostituire i registri cronologici dei ricavi e delle spese con la tenuta dei soli registri IVA purché siano rispettate alcune condizioni necessaria a garantire l’osservanza del principio di cassa.

Per procedere alla stampa dei registri IVA Integrati occorre procedere come segue:

Per effettuare la stampa dei registri IVA procedere da:

  • Contabilità 2017
  • IVA
  • Registri IVA

La gestione si suddivide in:

  • operazioni registrate nel periodo;
  • operazioni incassate/pagate registrate in esercizi precedenti
  • operazioni non incassate/pagate nel periodo d’imposta
  • totali Irpef

Stampa dei registri contabili 2019: scadenza 31 gennaio - 7

  • Registro dei beni ammortizzabili: la stampa avviene come per una contabilità ordinaria.
  • Libro mastro: la stampa avviene come per una contabilità ordinaria.

Opzione 3 – Registri IVA senza separata indicazione degli incassi e pagamenti

  • Registri IVA: l’art.18 comma 5 del DPR 600/73 consente alle imprese in contabilità semplificati di optare per la tenuta dei registri IVA senza annotare incassi e pagamenti.

La gestione si suddivide in:

  • operazioni registrate nel periodo
  • totali Irpef

Stampa dei registri contabili 2019: scadenza 31 gennaio - 8

  • Registro dei beni ammortizzabili: la stampa avviene come per una contabilità ordinaria.
  • Libro mastro: la stampa avviene come per una contabilità ordinaria.

CB101 – SAM/3

Prova il software senza impegno per 30 giorni

Prova il software e importa fatture, bilanci, anagrafiche, terreni e fabbricati