ACCONTI IRES: aumento al 102,5%!

Con la pubblicazione nella G.U n. 281 del 30/11/2013 del D.L. 133/2013 (c.d. Decreto Imu) si conferma l’aumento degli acconti 2013 al 102,5% per i soggetti Ires.

Per il periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2013, insieme all’aumento degli acconti al 130% delle banche, società finanziarie e gli enti assicurativi, aumentano gli acconti dei soggetti Ires, che dal 101% si portano al 102,5%.

Il Comunicato Stampa n. 236 del 30 novembre 2013 del Ministero dell’economia e delle finanze precisa che, con l’approvazione e della pubblicazione in G.U del D.L. Imu, è stato firmato il decreto, che attua la clausola di salvaguardia del DL 102/2013, che dispone, quindi, l’ulteriore incremento dell’acconto Ires di 1,5 punti percentuali per il periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2013 e quello successivo.

Pertanto per i soli soggetti Ires (diversi da banche, società finanziarie ed enti assicurativi per i quali l’acconto è al 130%) per l’anno d’imposta 2013, è stato confermato l’aumento dell’acconto Ires e conseguentemente Irap al 102,5 %.

Per il periodo d’imposta 2014, invece, l’aumento dell’acconto sarà in misura pari al 101,5%.

Quindi per i soggetti Ires, sarà necessario:

1. ricalcolare l’acconto complessivamente dovuto, applicando la nuova percentuale del 102,5%:

  • ai fini IRES, sull’importo indicato sul rigo RN17 (per le società di capitali ed enti commerciali) o sul rigo RN28 (per gli enti non commerciali) del modello Unico SC 2013;
  • ai fini IRAP (solo per i soggetti Ires) sull’importo indicato sul rigo IR21 della dichiarazione Irap 2013;

2. sottrarre da tale ammontare l’importo versato a titolo di prima rata di acconto.

Esempio ricalcolo acconto Ires di una società di capitali – UNICO SC2013

  • Rigo RN17 col.6 pari a 1.500,00 Euro;
  • Prima rata di acconto versata pari a 600,00 € (40% del 100% di 1.500,00);
  • Seconda rata di acconto dovuta pari a 937,50 € (1.537,50– 600,00).

Ricalcolo acconti 2013 con Dichiarazione GB

Per recepire gli aggiornamenti relativi al nuovo ricalcolo dell’acconto Ires e Irap per i soli soggetti Ires, è necessario eseguire l’update del software .

Si ricorda che il funzionamento della gestione per ricalcolo dell’acconto in Applicazione F24 è sempre lo stesso. Tuttavia, qualora si stia procedendo al ricalcolo dell’acconto di un soggetto Ires, Dichiarazioni GB effettua in automatico il ricalcolo degli acconti applicando la nuova percentuale del 102,5%.

 ATTENZIONE ! ! !

Con l’introduzione di questa modifica, qualora in Applicazione F24 si sia già proceduto al ricalcolo degli acconti Ires e Irap, applicando, quindi, la “vecchia” percentuale del 101%, per avere il corretto calcolo dell’acconto dovuto con la nuova maggiorazione del 102,5%, è necessario:

1)    ripristinare la situazione iniziale cliccando l’apposito pulsante ;

2)    riprodurre poi il nuovo modello F24, che questa volta includerà il nuovo aumento dell’acconto Ires e Irap al 102,5%.

Per maggiori chiarimenti rimandiamo alla guida online dell’applicazione F24.

Con la pubblicazione nella G.U n. 281 del 30/11/2013 del D.L. 133/2013 (c.d. Decreto Imu) si conferma l’aumento degli acconti 2013 al 102,5% per i soggetti Ires.

DB601- CSI/21

Metti subito in pratica la news! Prova INTEGRATO GB gratuitamente!

Prova il software INTEGRATO GB