Adeguamento studi di settore con Dichiarazioni GB

Gestire l’adeguamento della ditta non congrua con il software GB: seguiamo i semplici passaggi per indicare i dati riguardanti l’adeguamento agli studi di settore e come indicarli negli appositi campi contenuti nei quadri di determinazione del reddito.

Per l’Adeguamento di una ditta che è NON CONGURA, eseguire PRIMA il CALCOLO della Posizione in Ge.Ri.Co e in seguito utilizzare l’apposita gestione per adeguarsi presente in UNICO GB.

Oggetto della comunicazione odierna sono i seguenti tre punti:

  • La Gestione Adeguamento con Dichiarazioni GB;
  • L’adeguamento ai fini IVA;
  • Il riporto dell’adeguamento nei dichiarativi.

 La Gestione Adeguamento con Dichiarazioni GB

L’acceso alla maschera per la Gestione dell’Adeguamento è possibile sia dai quadri contabili dei dichiarativi e Irap sia dal quadro contabile degli studi di settore.

Dopo aver calcolato la posizione in Ge.Ri.Co, la procedura riporta in automatico all’interno della gestione l’esito del calcolo “CONGRUO” o “NON CONGRUO”.

 

Qualora l’esito del calcolo sia “non congruo”, occorre inserire i dati che Ge.Ri.Co fornisce per effettuare l’Adeguamento.

Come si vede nell’esempio, la Gestione Adeguamento deve essere compilata manualmente indicando:

  • nella colonna “Valori da Studi” i dati che emergono dal calcolo dello studio di settore in Ge.Ri.Co.;
  • nella colonna “Adeguamento” si devono inserire i valori che si voglio utilizzare per adeguarsi.

L’eventuale maggiorazione del 3% (calcolata sulla differenza tra ricavi o compensi derivanti dall’applicazione degli studi e quelli annotati nelle scritture contabili, rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore ) viene calcolata dal software.

L’adeguamento ai fini IVA

Qualora l’adeguamento al maggior volume d’affari ai fini Iva sia diverso da quello al maggior ricavo ai fini delle imposte Dirette e dell’IRAP indicare l’importo nel campo “Volume d’affari”, modificando quello riportato in automatico dalla procedura.

Dopo aver inserito tutti i dati necessari per l’adeguamento tramite la funzione,

il software riporta i dati dell’adeguamento nelle applicazioni Unico, Irap, S&P, Ge.Ri.Co e Gestione Pagamenti della ditta.

Il riporto dell’adeguamento nei dichiarativi

Esempio di compilazione nel caso di una società di capitali:

Dopo aver compilato la “Gestione Adeguamento”, inviando i dati, il software compila in automatico i seguenti campi:

 

  • Quadro F degli Studi di Settore

Nel Quadro F degli Studi di Settore al rigo F03 è riportato il valore dell’adeguamento.

  • Quadro RF Unico SC

Nel Quadro RF della Dichiarazione dei Redditi al rigo RF13, sono riportati i dati dell’adeguamento.

  • Quadro IC Irap

Nel quadro IC della Dichiarazione Irap al primo rigo, è riportato l’importo dei maggiori ricavi o compensi derivanti dall’adeguamento agli studi settore.

  • Gestione Pagamenti di Unico SC

Nella “Gestione Pagamenti” sono riportati i codici tributo e i relativi importi per l’adeguamento agli studi di settore che possono essere inviati all’Applicazione F24, insieme agli altri importi, a debito e a credito, provenienti dalla dichiarazione dei redditi.

Per maggiori chiarimenti sulla compilazione, si rimanda alla guida on-line presente all’interno della “Gestione Adeguamento”.

DB711 – LM/13

Metti in pratica la news che hai appena letto! Prova INTEGRATO GB®

  • Versione completa per 15 giorni
  • Assistenza diretta dalla casa madre
  • Presentazione personalizzata
  • Importazioni dati da altri gestionali

Prova il software INTEGRATO GB