Applicazione 770 Semplificato 2016

Con provvedimento del 15 gennaio 2016 l’Agenzia delle Entrate ha approvato il modello 770 Semplificato 2016 che dovrà essere inviato telematicamente, da tutti i sostituti di imposta, entro il 1° Agosto 2016.

Il modello 770 semplificato quest’anno ha subito notevoli modifiche strutturali causate dall’arricchimento di dati richiesti nella Certificazione Unica.

Infatti il modello deve essere utilizzato solamente per inviare all’agenzia delle entrate il riepilogo delle ritenute operate nell’anno 2015, i versamenti e le eventuali compensazioni, nonché il riepilogo dei crediti.

Sono stati eliminati definitivamente i seguenti quadri:

ABCD → Comunicazione dati certificazioni lavoro dipendente, assimilati ed assistenza fiscale.

SE → Comunicazione dati certificazione lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi.

SS → Dati riassuntivi.

Applicazione 770 Semplificato 2016

770 Semplificato 2016

Da oggi è disponibile l’applicazione “770 Semplificato 2016”.

Ricordiamo i passaggi per l’abilitazione:

  • Eseguire l’update del software Update;
  • Posizionarsi nella ditta nella quale abilitare l’applicazione;
  • Aprire la maschera Applicazioni;
  • Selezionare l’anno 2015 per l’applicazione 770 Semplificato;
  • Scegliere, in base alla modalità di trasmissione telematica, quale sezione del riquadro “Redazione delle dichiarazione” abilitare.

Applicazione 770 Semplificato 2016 - Passaggi per l'abilitazione

La scelta fatta al momento dell’abilitazione è molto importante, determina quali quadri devono essere compresi nell’invio telematico.

Opzione 1  Il sostituto intende inviare sia i prospetti relativi ai dati riguardanti i REDDITI di LAVORO DIPENDENTE e ASSIMILATI, sia i prospetti relativi ai dati riguardanti i REDDITI da LAVORO AUTONOMO: In questo caso nel file telematico vengono compresi sia i dati di lavoro dipendente che quelli di lavoro autonomo.

Opzione 2 Il sostituto intende inviare i SOLI prospetti relativi ai dati riguardanti i REDDITI da LAVORO DIPENDENTE e ASSIMILATI (per i sostituti che d’imposta che intendono separare il mod. 770 Semplificato): In questo caso nel file telematico verranno compresi solo i dati relativi al lavoro dipendente e assimilato. Inoltre, chi effettua questa scelta, dovrà indicare nel frontespizio il codice fiscale del soggetto che provvederà ad inviare la restante parte dei dati e cioè quelli da lavoro autonomo.

770s_gb1

Opzione 3Il sostituto intende inviare i SOLI prospetti relativi ai dati riguardanti i REDDITI DI LAVORO AUTONOMO (per i sostituti che d’imposta che intendono separare il mod. 770 Semplificato): In questo caso nel file telematico verranno compresi solo i dati relativi al lavoro autonomo. Inoltre, chi effettua questa scelta, dovrà indicare nel frontespizio, come per l’opzione 2, il codice fiscale del soggetto che provvederà ad inviare la restante parte dei dati e cioè quelli da lavoro dipendente e assimilato.

Sia l’opzione 2 che l’opzione 3 devono essere scelte dal sostituto di imposta che intende separare l’invio del mod. 770 semplificato. Entrambe le scelte comportano la compilazione automatica della sezione “Gestione separata lavoro dipendente e autonomo” nella seconda pagina del frontespizio.

N.B: Se in fase di abilitazione l’utente ha erroneamente fleggato un opzione piuttosto che un’altra, nel frontespizio della dichiarazione è possibile variare tale scelta.

770s_gb2

Le istruzioni per l’utilizzo del modello sono presenti nella guida on-line dell’Applicazione 770 Semplificato.

N.B: L’agenzia delle entrate, ad oggi, non ha ancora rilasciato i moduli di controllo per l’applicazione 770 semplificato 2016, pertanto la produzione del file telematico non è disponibile.

DB401 – AP/12

Scarica il software senza impegno!

Scarica il software senza impegno!



Ricevi la news giornaliera

Ogni giorno i nostri esperti analisti rilasciano una news operativa per agevolare l’utilizzo del programma e mostrare gli aspetti più interessanti delle applicazioni. Il servizio è gratuito.



Scarica il software senza impegno!