Applicazione Iva 2015

Con il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 4474 del 15 Gennaio sono stati pubblicati i modelli definitivi della Dichiarazioni Iva 2015 con le relative istruzioni, da utilizzare per il periodo d’imposta 2014.

Eseguendo l’update del software è disponibile l’applicazione Iva 2015, relativa all’anno 2014, che deve essere utilizzata sia dai contribuenti tenuti alla presentazione in via autonoma, sia dai contribuenti obbligati a comprenderla nel modello Unico.

La Dichiarazione IVA 2015, anno imposta 2014, è stata aggiornata con le novità introdotte dal Decreto Legislativo 175/2014  “Semplificazioni  fiscali”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 28.11.2014 n. 288 in vigore dal  13 dicembre 2014.

Tra le principali novità nei quadri del Modello Iva troviamo:

–      FRONTESPIZIO: Nella sezione “Dati del Contribuente” è stata eliminata la parte relativa ai soggetti non residenti, mentre nella sezione “Dichiarante diverso dal contribuente” non è più necessario indicare i dati riguardanti la residenza estera.

–      QUADRO VAVB: Il nuovo quadro VB accoglie i dati che lo scorso anno andavano esposti nella sezione 3 “Dati relativi agli estremi identificativi dei rapporti finanziari” del quadro VA.

–      QUADRO VE: Nella sezione 4 il rigo VE30 è stato introdotto un nuovo campo dove devono essere indicate le “Operazioni assimilate alle cessioni all’esportazione”. Inoltre, nella medesima sezione, da quest’anno, le operazioni che l’anno scorso andavano indicate nel rigo VE39, devono essere esposte nel rigo VE34.

–      QUADRO VF: Nella sezione 3-A il rigo VF34 è stato introdotto un nuovo campo dove devono essere indicate le “Operazioni di cui agli articoli da 7 a 7-septies che non danno diritto alla detrazioni”. Questo nuovo campo è stato introdotto per poter tener conto delle detrazioni delle operazioni non soggette in fase di determinazione del pro-rata.

–     QUADRO VX: Da quest’anno la principale novità è che il VX è diventato un quadro autonomo diviso dal quadro VT. Inoltre, sono state introdotte delle modifiche al rigo VX4 che permettono di recepire le modalità di esecuzione dei rimborsi come previsto dall’art. 38-bis del D.Lgs. 21/11/14 n.175.

Soggetti obbligati alla presentazione

Sono obbligati in linea generale alla presentazione della dichiarazione annuale IVA tutti i contribuenti esercenti attività d’impresa ovvero attività artistiche o professionali titolari di partita IVA, di cui agli articoli 4 e 5 D.P.R. n.633/1972.

Presentazione della dichiarazione

La dichiarazione Iva può essere presentata in forma autonoma, soltanto per alcune categorie di contribuenti, o in forma unificata ovvero compresa nella dichiarazione Unico.

Termine di presentazione della dichiarazione

La dichiarazione lva 2015 deve essere inviata all’Agenzia delle Entrate esclusivamente per via telematica:

  • nel periodo compreso tra il 1° febbraio e il 30 settembre nel caso in cui il contribuente sia tenuto alla presentazione in via autonoma;
  • entro il 30 settembre nel caso in cui il contribuente sia tenuto a comprendere la dichiarazione iva nella dichiarazione unificata.

Da oggi è disponibile l’applicazione “Dichiarazione Iva 2015”.

Ricordiamo i passaggi per l’abilitazione:

  • Eseguire l’update del software;
  • Posizionarsi nella ditta nella quale abilitare l’applicazione;
  • Aprire la maschera Applicazioni;
  • Selezionare l’anno 2014 per l’applicazione Dichiarazione Iva.

Le istruzioni per l’utilizzo del modello sono presenti nella guida on-line dell’Applicazione Dichiarazione Iva.

Con l’aggiornamento di oggi oltre all’Applicazione Iva 2015 è disponibile anche la possibilità di produrre il relativo telematico.

Ricordiamo che, per gli utenti che nella loro chiave hanno abilitata la CONSOLE TELEMATICA, al momento della creazione del file telematico, l’esito è proposto in automatico da DichiarazioniGB senza la necessità di accedere all’interno di Entratel.

Anche i successivi passaggi (Autentica, Invio, Scarico della ricevuta, Visualizzazione della ricevuta) sono eseguiti all’interno della CONSOLE TELEMATICA senza la necessità di accedere all’interno di Entratel e all’area riservata dell’Agenzia delle Entrate.

Mentre, per gli utenti che NON hanno ancora acquistato la CONSOLE TELEMATICA, tutti questi passaggi devono essere eseguiti manualmente utilizzando i canali a loro disposizione (ENTRATEL O FISCONLINE) e accedendo all’interno della propria area riservata.

Inoltre…

Prima di procedere al controllo del file Telematico verificare che la versione di Entratel e i relativi moduli di controllo siano aggiornati con l’ultima versione.

Per gli utenti che utilizzano la CONSOLE TELEMATICA, gli aggiornamenti sono proposti in automatico dalla procedura.

Per maggiori chiarimenti su come effettuare il file Telematico delle dichiarazioni, si rimanda alla guida on-line della maschera “Telematico”.

Per maggiori chiarimenti sul funzionamento della Console Telematica, si rimanda alla guida on-line presente all’interno della procedura stessa.

AP/3 – DB201

Scarica il software senza impegno!

Scarica il software senza impegno!



Ricevi la news giornaliera

Ogni giorno i nostri esperti analisti rilasciano una news operativa per agevolare l’utilizzo del programma e mostrare gli aspetti più interessanti delle applicazioni. Il servizio è gratuito.



Scarica il software senza impegno!