Calcolo acconto IMU 2013

Con l’aggiornamento di oggi, Dichiarazione GB rende disponibili gli ultimi aggiornamenti introdotti nell’applicazione Ter&Fab 2012 per il calcolo dell’acconto IMU 2013.

A seguito delle ultime novità in materia IMU, introdotte con la Risoluzione n. 5 del 28/03/2013, eseguendo l’update del software troverai disponibile la gestione per il calcolo dell’acconto IMU 2013.

L’appuntamento di giugno (17/06/2013) per il pagamento dell’acconto IMU 2013, riguarda solo alcune categorie di immobili.

Infatti con il DL 54/2013, è sospesa fino a settembre la prima rata IMU per le seguenti tipologie:

  1.  Abitazione principale e relative pertinenze, escluse le categorie catastali A1, A8 e A9;
  2. Unità immobiliari di cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari, nonché alloggi regolarmente assegnanti dagli Istituti autonomi per le case popolari (IACP) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica;
  3. Terreni agricoli e fabbricati rurali.

Il calcolo dell’acconto IMU 2013

All’interno di ogni scheda Fabbricati e Terreni, per il calcolo dell’acconto IMU, è necessario scaricare l’aliquota dalla gestione “Aliquota acconto 2013”.

  Per coloro che nell’anno precedente hanno utilizzato l’applicazione, in fase di apertura della gestione, GB propone già le aliquote e le detrazioni caricate per il saldo 2012. Si raccomanda di verificare le aliquote e le detrazioni deliberate dal comune per l’acconto 2013 e di provvedere alla modificazione delle stesse, qualora siano variate.

Per facilitare gli utenti nella ricerca delle aliquote e delle detrazioni, nella gestione “Aliquota acconto 2013” è presente il link per accedere direttamente al sito ufficiale del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) contenente la delibera del Comune di interesse. Nel caso in cui le aliquote non fossero presenti informarsi presso il Comune.

Inserendo le aliquote dell’acconto, il software effettua i calcoli dell’Imu per l’immobile.

 

Una volta aggiornate tutte le schede degli immobili, posizionandosi nella form “Riepilogo IMU”, è possibile visualizzare il totale dell’IMU dovuta per l’acconto, l’eventuale DETRAZIONE, la Quota per il COMUNE e, per i fabbricati di tipo D, la Quota per lo STATO.

Il software crea tanti “Riepilogo IMU” quanti sono i comuni presenti nelle schede Terreni e Fabbricati.

 

Cliccando il pulsante “Invia ad F24” si possono visionare i codici tributo per il pagamento dell’Imu, distinti tra quelli inviabili a giugno e quelli inviabili poi a settembre, in virtù della sospensione.

 

 

Si ricorda che l’invio dei tributi all’applicazione F24 2013 per la creazione delle relative deleghe di pagamento, è momentaneamente bloccata e sarà disponibile da mercoledì 5 giugno 2013

 

CSI/1 – DB701

Metti in pratica la news che hai appena letto! Prova INTEGRATO GB®

  • Versione completa per 15 giorni
  • Assistenza diretta dalla casa madre
  • Presentazione personalizzata
  • Importazioni dati da altri gestionali

Prova il software INTEGRATO GB