Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente

Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente

Un cliente è venuto presso il mio studio con uno schema di Bilancio Europeo stampato su carta e l’istanza XBRL dell’anno scorso su chiavetta. Non gestirò la contabilità per questa azienda. Come posso fare l’adempimento velocemente ed in sicurezza?

Il Bilancio Europeo GB consente di importare saldi e testi da XBRL 2016 prodotto con altri gestionali e, utilizzando l’inserimento macro-voci 2017, di passare alla Nota Integrativa da redigere in tempi rapidi. Se il bilancio è semplice allora è possibile procedere in modo efficace.

A) Inserimento Anagrafica

Il primo passo per predisporre il fascicolo di bilancio è quello di effettuare il caricamento in Anagrafica della nostra ditta. Si crea una ditta cliccando su Anagrafica, quindi su Nuovo, ed inserendo tutti i dati richiesti, specialmente quelli che saranno riportati nel frontespizio del bilancio XBRL (oltre a Codice Ditta, Codice Fiscale e Partita Iva, anche Sede Legale, Attività, Iscrizione alla CCIAA ecc.).

Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente - 1

A questo punto, per la ditta creata, occorre abilitare l’applicazione Bilancio Europeo per l’annualità di interesse (nell’esempio il 2017):

Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente - 2

B) Caricamento Saldi di Bilancio

Ora occorre effettuare il caricamento dei Saldi di Bilancio, concentrandosi sulla modalità a macro-voce (inserendo i righi del CEE, direttamente e senza uso della contabilità) tra cui appunto figura l’importazione da XBRL:

Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente - 3

Nota bene N.B. l’importazione da XBRL consente massima velocità di inserimento dei saldi di bilancio ma minor integrazione con le tabelle della Nota Integrativa.

Si apre la maschera in cui cercare il file:

Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente - 4

Nota bene N.B. Deve trattarsi di un file avente estensione .xbrl o .txt o di testo (cioè il file prodotto subito prima della firma digitale, che lo trasforma in .p7m). Se l’istanza non avesse estensione .xbrl, come tipologia di file da aprire, selezionare “tutti i file” subito sopra il pulsante apri.

Seguono delle verifiche preliminari sul tipo schema e correttezza del bilancio:

Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente - 5

Se il codice fiscale dell’istanza, non corrispondesse alla ditta che sta importando i dati, appare il seguente messaggio:

Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente - 7

Se il file non è corretto:

Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente - 6

Una volta individuata l’istanza XBRL 2016 corretta, si viene diretti nella maschera in cui inserire la colonna 2017 del macro-voci:

Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente - 8

Quindi, si può inserire velocemente l’anno 2017 (1) facendo attenzione che sussista la quadratura tra risultato patrimoniale e risultato economico (2). L’utile/perdita patrimoniali o economici vengono calcolati automaticamente dalla procedura. Si può intervenire anche sul bilancio 2016 (3). Se c’è squadratura, Squadratura, non è possibile generare i saldi di bilancio alimentando quindi il Bilancio CEE, che opera solo sui saldi generati (non semplicemente sui dati memorizzati). “Genera saldi di bilancio” Genera Saldi sigilla le colonne che poi presentano solo celle di colore grigio. A questo punto occorre cliccare su Esci.

Nota bene N.B. È sempre possibile rigenerare i saldi di bilancio 2017 e/o 2016, ad esempio se si sono ricalcolate le imposte, (oppure modificare l’anno 2016 importato da XBRL). Si tratta di una procedura ripetibile, a condizione che prima si annullino i precedenti saldi, cliccando sul pulsante Annulla Saldi. Le colonne ritorneranno ad avere celle editabili, gialle e celle con formule, arancioni.

C) Verifica dati anagrafici XBRL

Ora fare click su Tab Bilancio Europeo, quindi Dati anagrafici che sarà completo nella misura in cui lo sia l’anagrafica a cui è raccordato:

Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente - 9

I dati anagrafici del bilancio relativo all’anno n (2017) sono riferiti alla data di presentazione anno n+1 (2018) tranne:

  • Capitale sociale (da saldi di bilancio/contabilità anno n)
  • il fatto che sia versato o meno (idem)
  • la Partita Iva (anno n: allineamento a impostazione fiscale)
  • il codice attività (idem)
  • lo stato di liquidazione: è sempre quello al 31.12. anno n

Nota bene N.B. Se si vogliono utilizzare anche solo dati presenti al 31.12.anno n (2017) occorre deselezionare l’apposito check ‘Usa dati anagrafici alla data di presentazione’.

Per modificare qualche dato, con il doppio click sulle celle azzurre si viene diretti all’anagrafica delle ditte (già vista in precedenza).

D) Importazione dei testi da XBRL

Inseriti i dati anagrafici XBRL, si clicca sul pulsante Bilancio da depositare al Registro Imprese quindi Bilancio e Nota Integrativa XBRL accedendo così alla Nota Integrativa. Qui si possono importare ANCHE i testi dall’XBRL:

Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente - 10

Ad esempio, posizionandosi sul prospetto 11122-Introduzione, nota integrativa e importando Prospetto selezionato avremo:

Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente - 11

Con l’introduzione, diversa, dello scorso anno.

Nota bene N.B. Se dopo l’import di testi da XBRL, si volessero i testi base 2017 inizialmente visualizzati, è sufficiente fare click sul pulsante Ripristina, che sovrascrive l’attuale prospetto testuale ripristinando il testo di partenza (applicandolo ad una tabella, elimina sia gli inserimenti che le forzature effettuate sulle celle). Attenzione a scegliere il prospetto giusto!

Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente - 12

Per scorrere i prospetti lungo l’albero della nota integrativa (attenzione alle inclusioni o esclusioni) si possono usare anche i pulsanti di scorrimento Scorrimento Nota Integrativa. Procedere quindi all’aggiornamento degli altri testi e all’integrazione delle tabelle:

Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente - 13

E) Creazione Istanza XBRL 2017

Al termine del lavoro, per produrre l’XBRL 2017, fare click sul pulsante Definitivo per fascicolo, farsi guidare nei controlli  facoltativi  di  Squadratura,  Validazione  e stato dei prospetti Stato dei prospetti:

Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente - 15

Appare il simbolo del lucchetto Definitivo per fascicolo (bloccato), ciò significa che il Bilancio e la Nota Integrativa non possono più essere modificati e sono storicizzati. Il file XBRL è stato creato e cliccando sul pulsante Apri cartella file XBRL  vi si può accedere per copiarlo/incollarlo ecc. ecc.:

Caso pratico: Bilancio rapido con XBRL anno precedente - 14

Nota bene N.B. Non cancellare o rinominare l’istanza XBRL generata dal GB! È sufficiente farne una copia sul desktop e su quella fare tutte le modifiche volute.

Abbiamo rispettato i tempi previsti: ora, non resta che redigere l’Assemblea dei soci, documento PDF/A per il quale si rimanda alla guida on line alla procedura.

BB101- MM/16

Metti subito in pratica la news! Prova INTEGRATO GB gratuitamente!

Prova il software INTEGRATO GB