Caso pratico: esportazione multipla delle Fatture in Prima Nota

Caso pratico: esportazione multipla fatture in Prima Nota

Il modulo Fatturazione GB, oltre alla creazione della fattura, permette di esportare contemporaneamente in prima nota più fatture di qualsiasi tipologia di documento, anche elettroniche. Sarà sufficiente selezionarle, esportarle e in base al tipo di numerazione confluiranno in automatico nei Registri Iva separati.

“Fatturazione GB” costituisce un modulo di Contabilità GB ed è predisposto per far fronte sia alle esigenze delle imprese che dei professionisti. Permette la gestione completa delle operazioni inerenti: creazione, modifica e stampa delle fatture da emettere, fino alla produzione in automatico della prima nota ad esse collegata. La novità introdotta è la registrazione multipla di più fatture di diverse tipologie di documenti (Fatture standard ed Elettroniche) in sezionali Iva diversi.

Dal modulo “Fatturazione GB” è possibile emettere fatture standard e/o elettroniche.

Per chi emettere fatture elettroniche, d’ora in avanti potrà anche esportarle in automatico in prima nota.

Inoltre, con l’ultimo aggiornamento della procedura, è stata introdotta l’esportazione in prima nota di tutte le fatture selezionate anche in diversi sezionali Iva.

Il numero del registro iva per le fatture standard viene assegnato in automatico dalla procedura in occasione della prima creazione della fattura e potrà essere visualizzato dall’elenco fatture, colonna “Reg.Iva”.

Numero Registro IVA
(nella figura di esempio sopra – numero registro iva 1)

Nel caso in cui l’utente, prima di creare una fattura standard, abiliti la fattura elettronica (vedi guida online Abilitazione fatture elettroniche) il primo numero del registro iva non assegnato sarà abbinato a questo tipo di documento (esempio registro iva vendite n.1).

Infatti, se dopo l’abilitazione della fattura elettronica, viene creata una fattura standard, il numero del registro della fattura standard non sarà il primo disponibile ma quello successivo (esempio registro iva vendite n.2).


(nella figura di esempio sopra – numero registro iva 2)

N.B. L’abilitazione dei registri iva, maschera “Prima Nota – Opzioni di utilizzo – Registri Iva” (guida online 7.1.1 Abilitazione dei registri Iva), avviene in automatico dal programma in fase di creazione della fattura. Se il registro Iva è già abilitato, il software lo utilizza e lo abbina al tipo documento, altrimenti lo crea e lo abbina.

Se sono presenti dei registri Iva abilitati per la gestione “Corrispettivi”, questi non potranno essere utilizzati in quanto disabilitati per il registro Vendite.

Il registro Iva attribuito in automatico dal programma può essere cambiato solamente se per quel tipo documento non è stata effettuata nessuna registrazione contabile, altrimenti al doppio click nel campo “Reg.Iva”, l’utente sarà avvisato che per procedere alla modifica occorrerà eliminare tutte le prime note effettate dal modulo fatture.

Modifica del numero del registro Iva abbinato

Nel caso in cui le prime note contabili non sono state eseguite e l’utente modifica il numero del registro iva, al doppio click nel numero del registro presente ora, si possono verificare tre situazioni:

  1. il numero del registro iva immesso non è abbinato a nessun’altra tipologia di documento ed è abilitato, quindi in automatico verrà attribuito al documento.


Se per la tipologia di documento erano state create più fatture, in automatico il nuovo numero del registro iva sarà abbinato a tutte le fatture.

  1. il numero immesso non è abbinato a nessun documento, ma non esiste tra i registri iva abilitati (esempio registro iva vendite n.3): il software, tramite messaggio, avverte l’utente che il registro non è presente tra quelli abilitati.

Alla conferma, in automatico si apre la maschera per l’abilitazione dei registri iva. Spetterà all’utente decidere se creare ulteriori registri iva o uscire dalla maschera.

  1. il numero immesso è già abbinato ad un’altra tipologia di fatture: il software con un messaggio avverte l’utente che non è possibile modificarlo in quanto già presente per un’altra tipologia di documento.


Una volta impostati i registri Iva per tutte le tipologie di fatture, la registrazione contabile potrà essere eseguita:

  1. direttamente all’interno della fattura tramite il pulsante Registrazione in prima nota
  2. dall’elenco delle fatture dal pulsanteEsporta

Eseguendo Update del software, da oggi è possibile esportare in prima nota con un solo click più fatture.

Per farlo, dall’elenco fatture, è necessario selezionare le fatture da registrare e cliccare in un qualsiasi pulsante Esporta visibile solo sulla prima fattura esportabile in base alla tipologia di documento.

È possibile la selezione multipla di tutte le fatture eseguendo il doppio click nell’intestazione della colonna “Sel”.


Per ulteriori chiarimenti consultare la guida online 6.3.4 Elenco delle fatture inserite.

 

CB101- FSA/1

Metti subito in pratica la news! Prova INTEGRATO GB® senza impegno



In regalo il video formativo omaggio “Terreni e Fabbricati – IMU – 730 2018”, curato dagli esperti analisti GB.

Con il download del software in regalo il video formativo curato dai nostri esperti

Prova il software INTEGRATO GB