Caso Pratico: Evento infortunio definito di competenza INPS

Caso Pratico: Evento infortunio definito di competenza INPS

Il disconoscimento dell’infortunio da parte dell’INAIL può essere determinato da diversi motivi, sia legati al possesso dei requisiti di assicurabilità da parte del lavoratore infortunato (artt. 1 e 4, D.P.R. n. 1124/1965 e artt. 4, 5 e 6, D.Lgs. n. 38/2000), che relativi all’esistenza o meno dei requisiti di indennizzo dell’evento (art. 2, D.P.R.n. 1124/1965).

Pertanto, se uno stato di inabilità temporanea assoluta al lavoro non è stato causato da un infortunio sul lavoro, perché l’incidente che l’ha provocato non presenta i requisiti di legge per essere qualificato tale, ecco che a norma di legge l’evento viene immediatamente e automaticamente trasformato in malattia “comune” per distinguerla da quella “professionale”, per essere trattato e indennizzato come tale.

Esempio Esempio: Periodo di elaborazione OTTOBRE 2018. Infortunio con data inizio 03/09/2018 e data fine 18/10/2018. L’INAIL comunica nel mese di elaborazione che non lo ha riconosciuto come infortunio e quindi è stato definito di competenza INPS per l’intero periodo.

Come gestire i giorni dal 01/10/2018 al 18/10/2018 per far sì che, inserendo la malattia (continuazione dell’evento precedente) la procedura non calcoli la carenza?

Paghe GB Web gestisce questo tipo di trasformazione in quanto è possibile intervenire, in questo caso, direttamente nello storico eventi in modo tale che non venga calcolata la carenza della malattia.

  • Accedere nello storico eventi (Elaborazioni mensili/Operazioni mensili/Gestione Eventi/Storico Eventi);

Caso Pratico: Evento infortunio definito di competenza INPS - 1

  • Selezionare dall’elenco a sinistra il dipendente in oggetto, il periodo dell’evento 03/09/2018 – 18/10/2018, nel campo Data Fine indicare 30/09/2018 e poi cliccare sul piccolo “+” verde Più posto a metà maschera per creare una nuova riga dell’evento;

Caso Pratico: Evento infortunio definito di competenza INPS - 2

  • Nel campo “Data Inizio” indicare “01/10/2018”, nel campo “Causale Inizio” indicare “ML”, nel campo “Data Fine” indicare “18/10/2018”, nel campo “Causale Fine” indicare “MF”;

Caso Pratico: Evento infortunio definito di competenza INPS - 3

  • Procedere manualmente alla modifica dei dati presenti all’interno del bottone “Malattia INPS” Malattia INPS prima di elaborare il cedolino del mese di ottobre 2018 (retribuzione giornaliera e periodi indennizzati);
  • Una volta che è stato ripristinato in modo corretto lo storico eventi, procedere con le consuete operazioni preliminari e variazione presenze;

Per conguagliare in maniera corretta quanto erogato negli eventuali mesi precedenti (dato che in procedura è stato inserito l’evento infortunio in luogo dell’evento malattia), l’utente ha a disposizione voci retributive a gestione manuale che può inserire in fase di calcolo cedolino.

Di seguito indichiamo i passaggi necessari.

Da Giustificazione Presenze, cliccare sul bottone “Voci Mese” Voci mese, poi sul piccolo “+” verde  per inserire le voci necessarie. Nella procedura sono presenti le voci:

  • codice 715 Importo malattia c/INPS per incrementare l’indennità c/Inps;
  • codice 719 Rec. Malattia C/ditta per diminuire la somma a carico azienda eventualmente integrata;
  • codice 718 Malattia c/ditta per erogare ulteriore integrazione carico ditta.
  • Infine, procedere con l’elaborazione del cedolino tramite il bottone “Calcolo Cedolino” Calcolo Cedolino.

Caso Pratico: Evento infortunio definito di competenza INPS - 4

PB101-RUV /7

Metti subito in pratica la news! Prova INTEGRATO GB gratuitamente!

Prova il software INTEGRATO GB