Caso pratico: nuovo file telematico con CU non trasmessa nel primo invio

Caso pratico: nuovo file telematico con CU non trasmessa nel primo invio

“Ho già provveduto ad inviare tutte le Certificazioni Uniche ma un percipiente è stato inserito successivamente all’invio. Ora mi ritrovo a dover includere nella certificazione già inviata anche questo soggetto. Come devo comportarmi all’interno del software GB affinché riesca ad inviare entro la scadenza la Certificazione con questo nuovo percipiente?”

Analizziamo il caso sopra esposto andando ad elencare i passaggi da eseguire per poter creare un nuovo file telematico contenente la CU del percipiente inserito successivamente all’invio telematico.

Come procedere

I passaggi da eseguire sono i seguenti:

  1. Prima di procedere alla predisposizione della nuova Certificazione, consigliamo di effettuare la stampa definitiva della comunicazione già trasmessa, in quanto successivamente non sarà possibile rieseguirla.
  2. Posizionarsi nella gestione “Quadri” e destoricizzare l’applicazione togliendo il check da “Storicizza Tutto”.

Caso pratico: nuovo file telematico con CU non trasmessa nel primo invio - 1

  1. Posizionarsi all’interno della “Gestione CU” ed inserire il nuovo percipiente utilizzando una delle tre opzioni di inserimento:
    • Da input (utilizzando la funzione “Anagrafica Percipienti”).
    • Importando da contabilità.
    • Importando da file telematico.

Caso pratico: nuovo file telematico con CU non trasmessa nel primo invio - 2

  1. Posizionarsi nella tab “Opzioni” e premere il pulsante “Nuova CU Ordinaria”. In questo modo verrà aggiunta una colonna “Nuova Ordinaria” nella quale si dovrà apporre il flag in corrispondenza del percipiente da includere nel nuovo invio telematico.

Caso pratico: nuovo file telematico con CU non trasmessa nel primo invio - 3

  1. Posizionarsi nella tab “Certificazione Unica” e cliccare il pulsante “Esci e predisponi certificazioni” per inviare i dati del nuovo percipiente al modello ministeriale.

Caso pratico: nuovo file telematico con CU non trasmessa nel primo invio - 4

  1. Procedere a storicizzare di nuovo la Certificazione e, dal Frontespizio, generare il file telematico dall’apposito pulsante Telematico.

In questa fase il software ci avverte con un messaggio che si sta predisponendo una Nuova CU. Confermare e continuare con la creazione.

Caso pratico: nuovo file telematico con CU non trasmessa nel primo invio - 5

N.B. A video si continueranno a visualizzare anche gli altri percipienti precedentemente inviati ma, nel nuovo file telematico, sarà presente solamente la nuova certificazione.

Per maggiori informazioni sulla compilazione della Certificazione Unica si rimanda alla guida on line.

AP/9 – DB741

Scarica il software senza impegno!

Prova il software e importa fatture, bilanci, anagrafiche, terreni e fabbricati