Cessioni a soggetti non residenti con o senza Iva… – Parte 2’-

Le cessioni a soggetti non residenti nell’Unione Europea possono beneficiare della non imponibilità Iva e l’operatore italiano può scegliere tra due modalità di emissione della fattura.

Nel software contabilità GB sono presenti apposite causali per registrare queste operazioni…

Il commerciante italiano emette la fattura non imponibile Iva ai sensi dell’art.38-quater DPR 633/72.

La causale Iva per registrare l’operazione è

N38 – Non imponibile art.38 quater comma 1

Se riceve la copia della fattura vistata dall’Ufficio doganale in uscita, entro il quarto mese successivo a quello di emissione della fattura, non ha nessun altro obbligo.   

Se non riceve la copia della fattura vistata dall’Ufficio doganale in uscita, entro il quarto mese successivo a quello di emissione della fattura deve, entro il mese successivo, regolarizzare l’operazione con l’emissione di una nota di variazione in aumento, ossia rende l’operazione imponibile ad Iva.

Le causali Iva per registrare l’operazione, in base all’aliquota da applicare, sono

04TF – Aliq.04% rett.ft.operaz.art.38 quater

10TF – Aliq.10% rett.ft.operaz.art.38 quater

21TF – Aliq.21% rett.ft.operaz.art.38 quater

22TF – Aliq.22% rett.ft.operaz.art.38 quarter

Registrazione in prima nota con il software Contabilità GB

Fattura non imponibile a Iva

Nota di variazioni in aumentoRiporto operazioni nella Dichiarazione Iva

La cessione a soggetti non residenti, effettuata a norma dell’art. 38-quater, primo comma, è riportata nel rigo VE32 – Altre operazioni non imponibili;

la nota di variazione in aumento emessa dal cedente, poiché non è stata ricevuta la fattura vistata dall’Ufficio doganale in uscita, è riportata nel rigo VE24 – Variazioni e arrotondamenti d’imposta, al fine di evidenziare il relativo debito Iva.

Il commerciante italiano emette, al momento della cessione, una fattura con Iva.

Le causali Iva per registrare l’operazione, in base all’aliquota da applicare, sono

04FT – Aliq.04% Fattura Tax Free

10FT – Aliq.10% Fattura Tax Free

21FT – Aliq.21% Fattura Tax Free

22FT – Aliq.22% Fattura Tax Free

Se riceve la copia della fattura vistata dall’Ufficio doganale in uscita, entro il quarto mese successivo a quello di emissione della fattura, deve rimborsare al cliente l’Iva incassata, detraendola con l’emissione di una nota di variazione in diminuzione da registrare nel libro acquisti.

Le causali Iva per registrare l’operazione, in base all’aliquota da applicare, sono

04TF – Aliq.04% rett.ft.operaz.art.38 quater

10TF – Aliq.10% rett.ft.operaz.art.38 quater

21TF – Aliq.21% rett.ft.operaz.art.38 quater

22TF – Aliq.22% rett.ft.operaz.art.38 quater

Se non riceve la copia della fattura vistata dall’Ufficio doganale, in uscita entro il quarto mese successivo a quello di emissione della fattura, non ha nessun altro obbligo.

Registrazione in prima nota con il software Contabilità GB

Fattura imponibile a Iva

Nota di variazioni in diminuzione

Riporto operazioni nella Dichiarazione Iva

L’importo della fattura, riguardante la cessione effettuata con applicazione dell’imposta nei confronti di soggetti non residenti ai sensi dell’art. 38-quater, secondo comma, è riportato nel rigo corrispondente all’aliquota Iva applicata alla cessione;

la nota di variazione in diminuzione emessa dal cedente a seguito della ricezione della fattura vistata dall’Ufficio doganale in uscita registrata nel registro degli acquisti è riportata nel rigo VE24 – Variazioni e arrotondamenti d’imposta, al fine di recuperare l’Iva.

* I riferimenti alla dichiarazione Iva sono effettuati in base ai modelli in questo momento utilizzabili, relativi all’anno d’imposta 2012.

CB101 – TM/27

Metti subito in pratica la news! Prova INTEGRATO GB gratuitamente!

Prova il software INTEGRATO GB