Come ravvedere il modello F24 A ZERO

In virtù del ravvedimento operoso, tramite il pagamento di una sanzione ridotta, è possibile regolarizzare l’omessa presentazione del modello F24 con saldo a zero.

Qualora per effetto di una o più compensazioni orizzontali il modello F24 risulti con saldo zero, anche se il contribuente non deve concretamente effettuare alcun versamento, rimane comunque obbligato a presentare la delega all’Agenzia delle Entrate entro la scadenza.

La presentazione del modello F24 con saldo a zero permette di informare tutti gli Enti sui versamenti e sulle compensazioni operate e consente all’Agenzia delle Entrate di attribuire le somme spettanti a ciascuno.

In caso di mancata presentazione della delega è prevista una sanzione in misura variabile che va da 51€, se il ritardo è inferiore a 5 giorni, a 154€, oltre il quinto giorno.

Tuttavia, l’Agenzia delle Entrate con la Circolare n. 54/E del 19 giugno 2002, ha previsto che, tramite l’istituto del ravvedimento operoso, è possibile sanare la violazione presentando il modello F24 con saldo a zero in ritardo e pagando contestualmente una sanzione ridotta, che a seguito delle modifiche apportate dall’art.1, comma 20, della Legge n. 220/2010 , è pari a:

  6 (1/8 della sanzione amministrativa di 51€), se il ritardo non è superiore a 5 giorni lavorativi;

  19 (1/8 della sanzione amministrativa di 154€), se il modello è presentato oltre i 5 giorni ed entro un anno.

Il pagamento della sanzione deve avvenire utilizzando il codice tributo 8911, da indicare nella sezione Erario del modello F24.

Ravvedimento operoso del modello F24 con saldo a zero in Dichiarazioni GB

In Applicazione F24, Dichiarazioni GB effettua automaticamente il calcolo del “Ravvedimento Operoso” di qualsiasi modello F24 pagato in ritardo.

In particolare per procedere al calcolo automatico del ravvedimento operoso di un modello F24, è necessario:

 posizionarsi nella gestione “Riepilogo F24”,

inserire una data di pagamento successiva alla data di scadenza dell’F24 precedentemente prenotato.

Qualora si sia in presenza di un modello F24 con saldo a zero, cliccando il pulsante  nella gestione per il calcolo del ravvedimento, Dichiarazioni GB permette la scelta fra due opzioni:

–      Applicare le sanzioni previste per il ravvedimento di un F24 a zero;

–      Applicare le sanzioni e gli interessi previste per il ravvedimento di un normale F24 con importi a debito.

In automatico Dichiarazioni GB, propone già selezionata la prima scelta, che permette il calcolo delle sanzioni ridotte di 6€ o 19€ proprie del ravvedimento operoso dell’F24 a zero.

Tuttavia lascia all’utente la possibilità di scegliere di utilizzare il calcolo ordinario del ravvedimento operoso.

Effettuata la scelta, Dichiarazioni GB calcola la sanzione e genera il nuovo modello ravveduto.

Per maggiori informazioni consultare la guida on line dell’Applicazione F24.

DB601 – CSI/15

Metti subito in pratica la news! Prova INTEGRATO GB® senza impegno



In regalo il video formativo “Bilancio Europeo 2018: novità” curato dagli esperti analisti GB.

Con il download del software in regalo il video formativo curato dai nostri esperti

Prova il software INTEGRATO GB