COMPENSI OCCASIONALI: rilevazione in GBsoftware

Si definisce lavoro autonomo occasionale qualsiasi attività lavorativa caratterizzata dall’assenza di abitualità, professionalità, continuità e coordinazione. In caso di registrazione dei compensi occasionali decidi se sfruttare l’automatismo proposto da GBsoftware o se procedere alla loro imputazione manuale.

 L’art. 61 del D. Lgs. 276/2003 e l’art. 4 della legge n. 30 hanno, per la prima volta, dato una definizione legale delle prestazioni occasionali di lavoro autonomo.

 

 

 

L’art. 61 del D. Lgs. 276/2003 esclude dal rapporto di lavoro occasionale i seguenti soggetti:

Compensi occasionali in GBsoftware

In GBsoftware i compensi occasionali possono essere rilevati:

– automaticamente, attivando la Gestione Percipienti

– manualmente, qualora si decida di non sfruttare tale automatismo

 

L’attivazione automatica della Gestione Percipienti scaturisce dall’utilizzo della causale contabile “LA20 – Compensi”, che ha impostata per default la proprietà “Percipienti”.

 

Per la registrazione in Prima Nota dei compensi occasionali, l’utente può avvalersi del supporto fornito dalla registrazione tipo “Compenso Occasionale”, presente nella sezione 

Si ricordi che in ogni caso la registrazione deve contenere al suo interno l’indicazione della ritenuta d’acconto.

Al momento del pagamento del compenso, la procedura propone l’accesso alla Gestione Percipienti:

A partire dalla scheda prodotta per il Percipiente, sarà poi possibile in automatico inviare il relativo codice tributo all’F24, produrre le Certificazioni ed avere il relativo riporto nel “770S”.

Per ulteriori informazioni su tale automatismo, si rimanda alla Guida on-line relativa alla Gestione Percipienti.

 

Per le imprese con regime contabile “1 – Impresa in contabilità ordinaria”,  nel caso in cui non si volesse far passare la registrazione per i registri Iva, è possibile utilizzare la causale contabile di prima nota “AL03 – Rilevazione“:

 

Questa causale non ha impostata la proprietà “Percipienti”, quindi il suo utilizzo in fase di registrazione non comporterà, al momento del pagamento della fattura, l’attivazione automatica della Gestione Percipienti.

Per una gestione corretta e completa del Compenso occasionale, quindi, l’utente dovrà:

 

 

Come si fa

– in F24>Applicazione F24 cliccando su “Debiti” inserire il codice tributo e l’importo del debito

– produrre il modello F24

– imputare la data di pagamento da “Riepilogo F24” (ciò provvede anche ad aggiornare il quadro ST dell’Applicazione 770s , cliccando il pulsante “Importa dati da F24” posto all’interno del quadro stesso)

 

 

 

Come si fa

– dall’Applicazione “770s”, cliccando su “Quadri”, abilitare “Certificazioni”

– compilare  manualmente la certificazione

– dal quadro “SE” cliccando su pulsante “Importa dati da percipienti” verrà aggiornato il quadro con tutte le certificazioni create sia che esse provengano da “ContBil/Percipienti” che quelle caricate manualmente da “Certificazioni”.

CA251 FST/4

Metti subito in pratica la news! Prova INTEGRATO GB® senza impegno



In regalo il video formativo “Bilancio Europeo 2018: novità” curato dagli esperti analisti GB.

Con il download del software in regalo il video formativo curato dai nostri esperti

Prova il software INTEGRATO GB