COMUNICAZIONE BLACK LIST 2013: disponibile da oggi

E’ da oggi possibile utilizzare l’Applicazione Black List per la Comunicazione delle operazioni poste in essere con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nei paesi a fiscalità privilegiata (Black List). Scopri come abilitare l’Applicazione per iniziare ad utilizzarla fin da subito!

Rilascio dell’applicazione “Comunicazione Black List 2013”

Con il D.L. n. 40 del 25 marzo 2010, convertito in Legge n. 73 del 22 maggio 2010 e denominato “Disposizioni urgenti tributarie e finanziarie in materia di contrasto alle frodi fiscali internazionali e nazionali operate, tra l’altro, nella forma dei cosiddetti «caroselli» e «cartiere», di potenziamento e razionalizzazione della riscossione tributaria anche in adeguamento alla normativa comunitaria, di destinazione dei gettiti recuperati al finanziamento di un Fondo per incentivi e sostegno della domanda in particolari settori” è stato introdotto l’obbligo per tutti i soggetti passivi IVA di comunicare telematicamente all’Agenzia delle Entrate le cessioni e gli acquisti di beni e le prestazioni di servizi effettuate con operatori residenti nei paesi “Black List”, stabilendo che tale Comunicazione debba essere presentata con periodicità mensile o trimestrale a seconda del volume degli scambi e a decorrere dalle operazioni effettuate dal 1.07.2010.

L’obbligo del monitoraggio riguarda le operazioni effettuate con soggetti residenti nei Paesi “Black List” di cui al decreto 4 maggio 1999  del ministro delle Finanze (per le persone fisiche) e al decreto 21 novembre 2001 del ministro dell’Economia e delle Finanze (per le società), ricomprendendo le modifiche effettuate il 5.08.2010.

Soggetti interessati

Sono obbligati alla trasmissione tutti i soggetti passivi IVA italiani che effettuano operazioni con soggetti passivi che hanno sede, domicilio o residenza in uno dei Paesi “Black List”.

Operazioni oggetto di comunicazione

L’art.1 del D.L. 40/2010 stabilisce che la Comunicazione deve essere presentata relativamente  alle seguenti operazioni IVA attive/passive di importo superiore a Euro 500,00 (D.L. 16/2012 – art.8) e cioè:

  • cessioni di beni, acquisti e prestazioni di servizi effettuati da e verso soggetti UE;
  • importazioni ed esportazioni di beni;
  • prestazioni di servizi rese verso soggetti extra-UE e fornite da soggetti extra-UE;
  • prestazioni di servizi rese da un soggetto passivo IVA nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nel territorio extra-UE che, ai sensi degli artt. 7-ter, 7-quater, 7-quinquies e 7-sexies del D.P.R. 633/72 non assumono rilevanza nel territorio dello Stato;
  • prestazioni di servizi acquistate presso operatori economici aventi sede, residenza o domicilio in un Paese “Black List”, prive del requisito della territorialità;
  • operazioni realizzate da un soggetto passivo IVA verso un rappresentante fiscale di un operatore economico stabilito in un Paese a regime fiscale privilegiato se è nominato in un Paese non “Black List” (Circolare 53E del 21.10.2010).

Non devono essere segnalate le operazioni effettuate con committenti privati.

Periodicità e termini di presentazione

  • Trimestrale, per i soggetti che negli ultimi quattro trimestri e per ciascuna categoria di operazioni (beni o servizi) non hanno superato il limite trimestrale di Euro 50.000,00;
  • Mensile, per tutti gli altri soggetti.

Nella Comunicazione devono essere riportate le operazioni registrate o soggette a registrazione nel periodo di riferimento.

 

Abilitazione dell’Applicazione

1. Eseguire l’update  del software

2. Posizionarsi nella ditta per la quale si vuole abilitare l’applicazione “Comunicazione Black List 2013”

3. Aprire la maschera Applicazioni

4. Mettere il flag in corrispondenza di “Comunicazione Black List 2013

5. Definire la periodicità della comunicazione (Mensile – Trimestrale)


Black List 2013 in GBsoftware

L’Applicazione Black List 2013 è composta da:

– Frontespizio

– Quadro A

 

Il Frontespizio riporta in automatico i dati della ditta e l’utente deve procedere alla sola compilazione della sezione “Impegno alla presentazione telematica”.

La compilazione del Quadro A può avvenire:

– Automaticamente, sfruttando l’integrazione dell’Applicazione con la Contabilità

– Manualmente, decidendo di non sfruttare l’automatismo di cui al punto precedente

Compilazione Automatica della Black List

Per attivare la gestione automatica della Black List in GBsoftware, è necessario in primo luogo aver inserito i dati del soggetto avente sede, residenza o domicilio in Paesi a fiscalità privilegiata nell’Anagrafica Clienti/Fornitori/Percipienti.

Fondamentale è l’indicazione della Residenza Estera.

 

In Contabilità, procedere poi alla registrazione di Prima Nota Iva dell’operazione avvenuta con il Fornitore Black List utilizzando la Causale Iva collegata alla gestione.

Al salvataggio della registrazione si accede in automatico alla gestione Dettaglio tipologia cessione/acquisto – Black List:

 

All’interno della form, se in automatico la causale iva non è collegata alla tipologia di cessione o acquisto, l’utente deve inserirla scegliendo tra Beni/Servizi.

NB: Il programma inserisce in automatico il check nel campo Beni/Servizi solo se la causale utilizzata riguarda univocamente l’una o l’altra tipologia: in tutti gli altri casi sarà l’utente ad indicare quale acquisto/cessione è stato/a effettuato/a.

Le causali Iva proposte da GBsoftware sono collegate in automatico al quadro A della comunicazione Black List.

Cliccando su “Salva”, si accede direttamente alla maschera Black List.

Nella form sono presenti due Tab, Clienti e Fornitori.

Cliccare sul Tab di riferimento e apporre check su Mostra dettagli registrazione.

In base ai dati provenienti dalle registrazioni effettuate, le relative sezioni riportano in automatico le informazioni richieste nel Quadro A della Comunicazione.

 

Per permettere il salvataggio definitivo della registrazione, uscire dalla form.

Affinché i dati vengano riportati correttamente nel Quadro A della Comunicazione, è possibile procedere in due modi:

 

Si apre la form “Black List”, dalla quale è possibile inviare i dati al Quadro tramite il pulsante


Cliccare sull’apposito pulsante:

 

Si apre la form “Black List”, dalla quale è possibile inviare i dati al Quadro tramite il pulsante

In entrambi i casi, i dati vengono riportati nei relativi campi del Quadro A:

 

Per ulteriori informazioni consultare la guida on-line al punto 7.6.3.1 – Compilazione del quadro A integrato con la Contabilità.

A questo punto all’utente spetta solo di completare il Frontespizio (si consulti la guida on-line del Frontespizio) e produrre il Telematico.

Compilazione Manuale della Black List

Per la compilazione da INPUT della Comunicazione consultare la guida on-line al punto 7.6.3.2 – Inserimento integrato e manuale dei dati nel quadro A della comunicazione Black List.

 

CA341 FST/5

Metti subito in pratica la news! Prova INTEGRATO GB® senza impegno



In regalo il video formativo “Bilancio Europeo 2018: novità” curato dagli esperti analisti GB.

Con il download del software in regalo il video formativo curato dai nostri esperti

Prova il software INTEGRATO GB