Contribuente Forfetario e compilazione del quadro LM

Contribuente Forfetario e compilazione del quadro LM
Devo redigere, per un cliente che ha aderito al regime forfetario di cui all’art. 1, commi da 54 a 89 della legge 23 dicembre 2014, n. 190, il modello REDDITI PF. Ho acquisito il cliente all’inizio di quest’anno pertanto non ho registrato in GB la contabilità del 2016.

Il cliente ha iniziato la propria attività nel 2016 e rientra pertanto nell’agevolazione prevista per le “start up” che prevede una riduzione dell’imposta sostitutiva dal 15% al 5%, per i primi 5 anni di attività. Cosa devo fare?

La prima cosa da fare è creare la ditta del cliente e impostare il regime contabile “15 – regime forfetario”, quindi procedere all’abilitazione dell’applicazione “Persone Fisiche 2016”.

In automatico il software, rilevando il regime contabile 15, abilita l’applicazione con il quadro contabile LM e la sezione dedicata ai contribuenti forfetari.

Per la compilazione del quadro LM – sez.II è presente un’apposita gestione cui si accede dal pulsante “Importa/Inserisci dati REGIME FORFETARIO”.

Cliccando il pulsante viene aperta in automatico la gestione “Start Up”. La compilazione o meno di questa gestione determinerà la percentuale di imposta sostitutiva che sarà applicata.

Nel caso prospettato dal nostro cliente il soggetto ha i requisiti per essere considerato “start up” quindi inseriamo l’anno 2016 come anno decorrenza e confermiamo la compilazione del prospetto con il check posto in corrispondenza della dicitura “Prospetto compilato dall’utente”.

Gestione Startup

A questo punto è visualizzata a video la gestione di compilazione del quadro LM. Tale gestione ricalca il modello ministeriale.

Troveremo già compilati il check “Nuova attività” e il campo codice attività con riportato il relativo coefficiente di redditività.

Dati LM

La dicitura posta in alto “Il prospetto NON è compilato correttamente” ci suggerisce che non tutti i dati richiesti sono stati inseriti. In particolare dobbiamo ancora definire:

  1. se il soggetto è un’impresa, un lavoratore autonomo o un’impresa familiare
  2. la sussistenza dei requisiti di accesso al regime
  3. l’assenza di cause ostative per l’applicazione del regime

I 3 punti dell’elenco si compilano semplicemente apponendo i check come indicato nell’immagine che segue…

Check

In corrispondenza dell’attività dobbiamo inserire i componenti positivi, ovvero come indicato nelle istruzioni ministeriali, “l’ammontare dei ricavi e compensi percepiti”. Per farlo è sufficiente posizionarsi nel campo di colore giallo intenso, indicare la cifra opportuna quindi confermare la compilazione della cella con il tasto “Invio” della tastiera.

LM22

A questo punto il reddito lordo viene calcolato in automatico. Da quest’anno è necessario indicare in LM34 campi 1 e 2 il reddito lordo afferente a ciascuna gestione previdenziale.

Nel nostro caso inseriamo l’intero reddito nel campo 1 “Artigiani e commercianti”. La compilazione di questo campo è fondamentale per il calcolo dei contribuiti previdenziali del quadro RR.

Inseriamo quindi l’importo dei contributi previdenziali e assistenziali in LM35 per euro 3.580.

Con i dati così inseriti, vista la presenza del check su “Nuove attività” viene calcola un’imposta sostitutiva del 5% sul reddito forfettizzato, al netto dei contributi previdenziali, di euro 4.964 (21.360 X 40% – 3.580).

4.964 X 5%=248,20 euro à 248 euro – imposta sostitutiva

Imposta sostitutiva

Cliccando “Esci ed aggiorna” i dati sono riportati direttamente nel quadro LM.

LM compilato

La gestione utilizzata per compilare il quadro LM è in comune con il quadro RS.

Quadro RS

Nel quadro RS i contribuenti forfetari devono fornire all’amministrazione finanziaria i dati richiesti dagli obblighi informativi di cui all’art.1, commi 69 e 73 della legge 190/2014.

Dati Quadro RS

Cliccando quindi il pulsante posto in questa sezione viene aperta la gestione di compilazione direttamente posizionata nella parte riservata ai “dati per quadro RS”.

Nella prima parte della maschera, che gestisce il riporto dei dati nei righi da RS371 a RS373 è necessario inserire nei campi gialli:

  • il codice fiscale del percettore dei redditi per i quali non è stata operata la ritenuta
  • il reddito corrisposto

Dati Percettore

Nella parte inferiore della gestione devono essere indicate le informazioni afferenti l’attività di impresa e l’attività di lavoro autonomo.

Avendo indicato, nel quadro LM, come tipologia di soggetto “impresa” in automatico viene abilitata l’apposita sezione di compilazione dei righi da RS374 a RS378 dedicata per l’appunto agli “esercenti l’attività di impresa”.

RS Impresa

Come per il quadro LM i dati devono essere inseriti imputando gli importi opportuni nei campi gialli della gestione.

In assenza di dati da dichiarare è necessario apporre il check nel rigo RS382 della gestione. Tale check viene riportato nel file telematico anche se il modello ministeriale del modello Redditi PF non prevede un campo apposito.

DB101 – RIV/17

Scarica il software senza impegno!

Scarica il software senza impegno!



Ricevi la news giornaliera

Ogni giorno i nostri esperti analisti rilasciano una news operativa per agevolare l’utilizzo del programma e mostrare gli aspetti più interessanti delle applicazioni. Il servizio è gratuito.



Scarica il software senza impegno!