Corrispettivi elettronici: registrazione in Prima nota

Corrispettivi elettronici: registrazione in prima nota

Dal 1° luglio 2019 è iniziata la graduale sostituzione degli scontrini e delle ricevute fiscali con i corrispettivi elettronici per i contribuenti che hanno dichiarato, per il periodo d’imposta 2018, un volume d’affari superiore a 400.000 euro.

Dal 1° gennaio 2020 l’obbligo di comunicazione dei corrispettivi telematici è stato esteso a tutti coloro che effettuano “commercio al minuto e attività assimilate” per le quali non è obbligatoria l’emissione della fattura (a meno che non sia il cliente a richiederla).

I soggetti interessati al nuovo obbligo sono, oltre ai commercianti al minuto, tutti quelli che fino ad oggi hanno emesso ricevute fiscali, come artigiani, operatori alberghieri e ristoratori, ad eccezione degli esoneri espressamente previsti dalla normativa.

E’ stata prevista una moratoria di sei mesi per dare la possibilità agli operatori di adeguare o sostituire i vecchi registratori di cassa al fine di adempiere al nuovo obbligo d’invio dei dati.

La rivoluzione digitale in atto necessita di nuovi strumenti che modifichino, senza stravolgerle, le modalità operative dello studio. GBsoftware ha ideato una nuova gestione che si interfaccia tra i file trasmessi all’Agenzia delle Entrate e la registrazione in Prima nota, che apre poi le porte all’integrazione con il mondo contabile e fiscale.

Lo scopo della gestione è quello di facilitare il lavoro dell’utente senza stravolgerlo rispetto a quanto abituato a fare fino a oggi.

La gestione è accessibile da Contabilità -> Prima nota -> Importa Corrispettivi.

Corrispettivi elettronici e registrazione in Prima nota - Anagrafica contabilità

La maschera d’importazione dei file xml dei corrispettivi ha la stessa struttura di quella delle fatture elettroniche, pertanto a sinistra troviamo i documenti riepilogati per mese e nella parte destra troviamo l’elenco dei file presenti per il mese selezionato.

Corrispettivi elettronici e registrazione in Prima nota - corrispettivi telematici

I documenti emessi sono visualizzati nel mese relativo alla “data del corrispettivo”.

Configurazioni iniziali

Le impostazioni di registrazione sono fondamentali per la predisposizione automatica dei dati per la registrazione e devono essere compilate per tutti i codici attività delle ditte per cui sono gestiti i corrispettivi. Nelle configurazioni è obbligatorio, per poterle confermare, censire almeno un dispositivo/sede per un codice attività e la relatività periodicità di contabilizzazione dei corrispettivi.

L’obbligo d’inserimento delle impostazioni per i corrispettivi non è esteso a tutti i codici attività perché non per forza tutti i codici attività di una ditta presuppongono i corrispettivi.

Per ogni configurazione è presente una breve guida che spiega le funzionalità della gestione con o senza l’opzione di riferimento.

Le configurazioni iniziali devono essere “confermate” dall’utente per poter accedere alla gestione e ne deve essere richiesta l’applicazione.

Corrispettivi elettronici e registrazione in Prima nota - Importazione xml corrispettivi

Perché è importante settare le configurazioni iniziali?

E’ importante per avere da subito la massima integrazione possibile in base alle indicazioni fornite. Naturalmente le impostazioni date non sono un vincolo, poiché possono essere cambiate in qualsiasi momento dall’utente direttamente dalla gestione di registrazione dei corrispettivi.
La maschera delle “Impostazioni di registrazione” è accessibile anche all’interno della gestione di elaborazione dei documenti per poter essere sempre richiamata. Per applicare eventuali modifiche alle impostazioni l’utente deve, per attuarle, cliccare nel pulsante “Rielabora” e selezionare il documento o i documenti a cui applicarle.

Struttura della gestione per la registrazione dei corrispettivi telematici

La gestione per la registrazione dei corrispettivi telematici è struttura in tre fasi:

  1. Dettaglio corrispettivi -> elaborazione dei singoli file
  2. Riepilogo corrispettivi giornalieri -> elaborazione degli incassi
  3. Riepilogo corrispettivi -> riepilogo mensile

Corrispettivi elettronici e registrazione in Prima nota - Struttura gestione di registrazione

Come GBsoftware propone causali Iva e conti?

Le causali Iva sono ricavate da GB in base al regime contabile della ditta in cui stiamo lavorando e ai dati presenti nel file xml del corrispettivo che deve essere registrato.

Le causali Iva sono proposte in base all’aliquota Iva o alla natura presenti nel file, prendendo in considerazione le causali Iva indicate dall’utente nelle configurazioni di registrazione.

I conti sono proposti dal programma in base all’abbinamento scelto in fase di configurazione iniziale delle impostazioni di registrazione.

Corrispettivi elettronici e registrazione in Prima nota - Dettaglio corrispettivi

CB101– TM/3

Scarica il software senza impegno!

Scarica il software senza impegno!



Ricevi la news giornaliera

Ogni giorno i nostri esperti analisti rilasciano una news operativa per agevolare l’utilizzo del programma e mostrare gli aspetti più interessanti delle applicazioni. Il servizio è gratuito.



Scarica il software senza impegno!