DICHIARAZIONE DI INTENTO per l’anno 2013

Chi vende beni o fornisce servizi ad operatori non obbligati al pagamento dell’Iva sugli acquisti deve trasmettere all’Agenzia delle Entrate una specifica comunicazione.

Rilascio dell’applicazione Dichiarazione di intento – 2013

I soggetti che eseguono cessioni di beni o prestazioni di servizi nei confronti degli esportatori abituali hanno l’obbligo di comunicare all’Agenzia delle Entrate i “dati contenuti nelle dichiarazioni d’intento ricevute.

Per acquistare senza pagamento dell’Iva, i cosiddetti “esportatori abituali” devono presentare ai loro fornitori una dichiarazione d’intento.

Gli esportatori abituali possono acquistare senza pagamento dell’imposta se nell’anno solare precedente o nei 12 mesi precedenti, hanno registrato esportazioni e altre operazioni ad esse assimilate per un ammontare superiore al 10% del volume d’affari conseguito nello stesso periodo.

La comunicazione dei dati contenuti nelle dichiarazioni di intento ricevute deve essere effettuata  esclusivamente per via telematica.

 Le modifiche normative, introdotte con l’art.2, comma 4, del decreto legge 2 marzo 2012, n.16, convertito con modificazioni dalla legge 26 aprile 2012 n.44, hanno reso il termine per l’invio, da parte dei fornitori di esportatori abituali, più ampio. L’assolvimento dell’adempimento non è più richiesto entro il giorno 16 del mese successivo a quello di ricevimento della lettera d’intento ma entro il termine di effettuazione della prima liquidazione periodica in cui confluisce l’operazione realizzata senza applicazione dell’imposta, ai sensi dell’articolo 8, comma 1, lettera c), del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n.633.

Abilitazione Dichiarazione di Intento – 2013

Come procedere per l’abilitazione:

  1. Eseguire l’update del software;
  2. Posizionarsi nella ditta per la quale si vuole abilitare l’applicazione;
  3. Aprire la  maschera Applicazioni;
  4. Mettere il flag in corrispondenza di Dichiarazioni di intento 2013.

Il modello si compone di due parti:

  • un frontespizio nel quale, oltre all’informativa sul trattamento dei dati personali, andranno riepilogati i dati anagrafici del dichiarante e del rappresentante, la firma e l’impegno alla trasmissione telematica;
  • il quadro DI per l’indicazione dei dati contenuti nelle dichiarazioni d’intento. In ciascun rigo devono essere riportate le indicazioni riguardanti ogni singola dichiarazione d’intento. Conseguentemente, in caso di più dichiarazioni inviate dallo stesso esportatore abituale, andranno compilati più righi.

 Nella dichiarazione di intento la navigazione avviene per mese: il software predispone per ogni mese un frontespizio ed un quadro DI da inviare telematicamente.

La navigazione per mese cambia secondo la Contabilità IVA della ditta:

  • Contribuenti MENSILI: sono selezionabili tutti i mesi (es. gennaio, febbraio, marzo, aprile, ecc..)
  • Contribuenti TRIMESTRALI: sono selezionabili soltanto gli ultimi mesi che si riferiscono al trimestre (marzo, giugno, settembre e dicembre).

N.B. La navigazione è impostata mensilmente anche per i contribuenti che utilizzano il software senza l’integrazione con la Contabilità.

Per maggiori informazioni consultare la guida on line dell’applicazione Dichiarazione di Intento.

MB121 LM/2

Metti in pratica la news che hai appena letto! Prova INTEGRATO GB®

  • Versione completa per 15 giorni
  • Assistenza diretta dalla casa madre
  • Presentazione personalizzata
  • Importazioni dati da altri gestionali

Prova il software INTEGRATO GB