Dichiarazione Iva/Iva Base: aiuto alla compilazione…

La gestione “Controlli”, presente nelle applicazioni Iva ed Iva Base, indica all’utente le operazioni da compiere preliminarmente alla compilazione del modello in contabilità e in F24, per avere una corretta integrazione tra contabilità e dichiarativo.

La maschera “Controlli” evidenzia con delle icone:

le operazioni effettuate

le operazioni non effettuate o incomplete

Il pulsante “Vai” permette di eseguire il controllo aprendo direttamente l’applicazione o la funzione specifica.

Il pulsante “Escludi” permette di escludere un controllo senza eseguirlo materialmente: nella colonna “descrizione” sarà visualizzata la dicitura “Controllo escluso dall’utente”.

 I controlli sono visualizzati dal software in base all’applicazione aperta dall’utente. Nel caso di dichiarazione Iva/Iva Base i controlli da compiere sono:

  • Importazione dati da anno precedente
  • Verifica Operatività
  • Salvataggio delle liquidazioni Iva
  • Ripartizione acquisti e importazioni
  • Verifica dell’indicazione delle date di pagamento in F24
  • Verifica del Credito Iva

Importazione dati da anno precedente

Questa funzione supporta l’utente nella compilazione dei righi del dichiarativo dove devono essere indicati i dati inseriti nel modello dell’anno precedente.

Nella dichiarazione Iva/Iva Base sono importati dall’anno precedente:

  • il credito Iva, che viene automaticamente riportato nel rigo VL – Credito risultante dalla dichiarazione per il 2012

  • l’adeguamento ai parametri per l’anno d’imposta 2012, indicati nella gestione adeguamento del modello Unico 2013, sono riportati nel rigo VA11 – Maggiori corrispettivi per effetto dell’adeguamento ai Parametri per il 2012

Verifica Operatività

La gestione della Verifica Operatività è presente nell’applicazione Iva e Iva Base poiché la disciplina delle società di comodo ha riflesso sull’utilizzo del credito Iva che emerge dalla dichiarazione annuale.

Il credito Iva non può essere utilizzato in compensazione nel modello F24 se la società è non operativa:

  • per l’anno oggetto della dichiarazione
  • per l’anno oggetto della dichiarazione e per quello precedente
  • per l’anno oggetto della dichiarazione e per i due precedenti

Il credito Iva è definitivamente “perso” se:

  • la società non supera, per tre periodi d’imposta consecutivi, il test di operatività
  • la società non effettua, nel triennio, operazioni rilevanti ai fini Iva per un importo almeno par a quello dei ricavi minimi.

Salvataggio delle liquidazioni Iva

E’ necessario aver salvato le liquidazioni Iva per avere un corretto riporto dei dati:

  • nel Quadro VE – in caso di ditta con ventilazione
  • nel Quadro VH – per le risultanze delle liquidazioni periodiche e acconto dovuto
  • nel Quadro VL – per gli interessi dell’1% dovuti a titolo di maggiorazione dai contribuenti trimestrali

Ripartizione Acquisti e Importazioni

Per una corretta integrazione con il rigo VF26 è necessario che in contabilità sia stata compilata la colonna “Cod Ripartiz.Acq./Impo.” per tutte le registrazioni di acquisti rilevanti ai fini Iva.

Da “Riepilogo liquidazioni Iva” è possibile visualizzare la ripartizione delle registrazioni di acquisto così come sono riportate nei campi del rigo VF26.

Verifica dell’indicazione delle date di pagamento in F24

L’indicazione delle date di pagamento delle deleghe in F24 è fondamentale per:

  • la compilazione della colonna “Ravvedimento” nel quadro VH;

  • il riporto, in VL9, degli utilizzi in compensazione orizzontale del credito Iva dell’anno precedente (Cod.Trib.6099);

  • la compilazione del rigo VL22, dove sono riportati gli utilizzi, in compensazione orizzontale, dei crediti risultanti dalla liquidazioni dei primi 3 trimestri (Cod.Trib. 6036, 6037,6038);

  • il riporto, nel rigo VL29, dei versamenti periodici effettuati.

Verifica del credito Iva

Il controllo “Verifica del credito Iva” è visibile solo per gli utenti che non hanno gestito la contabilità 2013 con il modulo Contabilità GB e permette di “bloccare” l’utilizzo del credito Iva dell’anno precedente.

Tale controllo ha lo scopo di impedire un “doppio utilizzo” del credito Iva 2012 essendo questo già compreso nel risultato della dichiarazione Iva anno imposta 2013.

Cliccando il pulsante “Vai” si accede alla maschera “Riepilogo Crediti”.

Cliccando il pulsante “Conferma blocco utilizzo credito in F24”, nella “Gestione compensazioni” sarà tolto il check “Usa” in corrispondenza di tale importo.

Dopo aver fatto quest’operazione, il credito Iva non sarà più proposto dal software in compensazione in fase di creazione dei modelli F24.

DB201 – DB211 – RIV/22

Metti subito in pratica la news! Prova INTEGRATO GB gratuitamente!

Prova il software INTEGRATO GB