IVA 2013? Anche quest’anno fatti aiutare dai…CONTROLLI!

Anche quest’anno “Controlli” ti aiuta affinché l’integrazione sia con la contabilità che con F24 sia corretta, la funzione “Controlli” supporta l’utente indicando le operazioni che devono essere eseguite, preliminarmente alla compilazione del modello, perché l’integrazione con il modello dichiarativo.

Nella gestione “Controlli” sono riepilogati i controlli che la procedura effettua nell’applicazione in cui si sta lavorando…

Nella colonna “Stato”, relativamente ad ogni controllo, viene indicato.

Il pulsante “Vai” permette di eseguire il controllo aprendo direttamente l’applicazione/ funzione specifica.

Il pulsante “Escludi” permette all’utente di escludere volontariamente un controllo nel caso abbia delle eccezioni che non richiedano la verifica automatica di quella specifica situazione.

Si apre dal pulsante   “CONTROLLI” la gestione per 

La gestione “Riporta dati da anni precedenti”, supporta l’utente nella compilazione dei righi del dichiarativo su cui devono essere riportati i dati indicati nei modelli dichiarativi compilati nell’anno antecedente a quello attuale.

Nella dichiarazione Iva/Iva Base sono riportati in automatico dal software:

  • Il credito Iva emerso dalla dichiarazione dell’anno precedente.

I campi “Sorgente” da cui è riportato il credito variano in base al modello Unico presentato l’anno precedente e alla modalità di presentazione della dichiarazione Iva/Iva Base.

Se la dichiarazione Iva/Iva è stata presentata in maniera automa il campo sorgente è:

  • VX5 – Importo da riportare in detrazione o in compensazione

Se la dichiarazione Iva/Iva Base è stata presentata con il modello Unico i campi sorgente sono:

  • RX4 colonna 4 – Credito da utilizzare in compensazione e/o detrazione modello “UNICO PF”
  • RX1 colonna 4 – Credito da utilizzare in compensazione e/o detrazione modello “UNICO SP”
  • RX2 colonna 4 – Credito da utilizzare in compensazione e/o detrazione modello “UNICO SC”
  • RX2 colonna 4 – Credito da utilizzare in compensazione e/o detrazione modello “UNICO ENC”

Il credito Iva dell’anno precedente è riportato nel campo “VL8 Credito risultante dalla dichiarazione per il 2011”.

  • L’adeguamento ai Parametri per il 2011.

L’importo dei maggiori valori dell’imponibile e dell’imposta per effetto dell’adeguamento ai Parametri per il periodo d’imposta 2011 sono ripresi dalla “Gestione Adeguamento” presente all’interno del modello Unico 2012. L’adeguamento ai Parametri per il periodo d’imposta 2011 è riportato nel campo “VA11 Maggiori corrispettivi per effetto dell’adeguamento ai Parametri per il 2011”.

Per maggiori informazioni sull’utilizzo della gestione importazioni, si rimanda alla guida on-line

La gestione è presente nell’applicazione Iva e Iva Base, poiché la disciplina delle società di comodo ha riflesso anche sull’utilizzo del credito Iva che emerge dalla dichiarazione annuale.

Il credito iva non può essere utilizzato in compensazione nel modello F24 nel caso in cui occorrano le seguenti situazioni:

  • La società è “non operativa” per l’anno oggetto della dichiarazione
  • La società è “non operativa” per l’anno oggetto della dichiarazione e per quello precedente
  • La società è “non operativa” per l’anno oggetto della dichiarazione e per i due precedenti.

Il credito è perso in modo definitivo, nel caso in cui:

  • La società è “non operativa” per l’anno oggetto della dichiarazione e per i due precedenti e nel triennio precedente non ha effettuato operazioni rilevanti ai fini iva non inferiori all’importo che risulta dall’applicazione delle percentuali di cui all’art. 30, comma 1, legge 724/1994.

Al verificarsi di tali situazioni il contribuente deve procedere alla compilazione del rigo VA_15, indicando uno dei codici sopra riportati.

La verifica operatività sarà disponibile a breve.

L’indicazione della data di versamento delle deleghe nell’applicazione F24 è fondamentale per il riporto automatico:

del check. “Ravvedimento” nel quadro VH

degli utilizzi, in compensazione orizzontale, del credito Iva dell’anno precedente, nel campo VL9 (Codice tributo 6099)

degli utilizzi, in compensazione orizzontaledelle eccedenze detraibili relative ai primi tre trimestri dell’anno 2012, nel campo VL22. (Codici tributo 6036, 6037, 6038)

dei versamenti periodici effettuati, compreso l’acconto, nel rigo VL29.
NB. Pertanto gli importi dei versamenti effettuati non sono riportati dal quadro VH, in cui sono indicate le liquidazione periodiche, ma dall’applicazione F24.

Per un corretto utilizzo del modello F24, si rimanda alla guida on-line.

Per una corretta integrazione della contabilità con il rigo VF25 è necessario che in contabilità sia stata compilata la colonna Ripartizione acq./Impo in tutte le registrazioni acquisti rilevanti ai fini Iva.

Quando la compilazione del campo “Cod. Ripartiz. Acq./Impo.” è stata completata nel “Riepilogo delle liquidazioni Iva” è possibile visualizzare come sarà compilato il rigo VF26 della Dichiarazione Iva/Iva Base.

Per il corretto utilizzo della gestione “Ripartizione acquisti e Importazioni”, si rimanda alla guida on-line.

DB201  DB211 – SB/7

Metti subito in pratica la news! Prova INTEGRATO GB® senza impegno



In regalo il video formativo “Bilancio Europeo 2018: novità” curato dagli esperti analisti GB.

Con il download del software in regalo il video formativo curato dai nostri esperti

Prova il software INTEGRATO GB