Le FAQ della Dichiarazione 730

In vista della scadenza della dichiarazione 730 proponiamo, nella newsletter di oggi, le principali FAQ rivolte dagli utenti a Gbsoftware relativamente al funzionamento dell’applicazione 730 2016 redditi 2015.

Gbsoftware propone, all’interno della guida online, le risposte alle domande ricorrenti degli utenti (FAQ) in modo da agevolare l’utilizzo delle applicazioni e chiarire i dubbi più comuni.

Vediamo quali sono i quesiti principali posti in merito all’Applicazione 730.

Punto interrogativoCome si compila un 730 congiunto?

flag risposta Per poter compilare un 730 congiunto è necessario abilitare anche il quadro del “Coniuge”. Perciò, da “Quadri” procedere all’abilitazione.

Punto interrogativoCome si inseriscono i dati relativi ai Familiari a Carico?

flag risposta I dati relativi ai Familiari devono essere inseriti nella Gestione che si attiva dal pulsante “Familiari a Carico”. All’interno della maschera, dopo aver cliccato il pulsante “Nuovo”, scegliere la tipologia di Familiare e procedere con l’inserimento dei relativi dati.

Punto interrogativoC’è la possibilità di copiare i familiari a carico da un contribuente a un altro soggetto?

flag risposta All’interno della Gestione “Familiari a carico” cliccare il pulsante “Copia su altra ditta” e, nella maschera che si apre, selezionare con doppio click la ditta sulla quale si vuole copiare i familiari

Punto interrogativoNel caso di figlio a carico e assenza di coniuge come bisogna procedere?

flag risposta Nella gestione dei familiari a carico, in caso di coniuge mancante, indicare per il primo figlio il valore “C” nel campo percentuale. Il software esegue un controllo sulla detrazione più favorevole spettante tra quella prevista per il coniuge e quella prevista per il figlio a carico.

Punto interrogativoCome si inseriscono i dati dei Terreni e dei Fabbricati per la compilazione dei relativi quadri nel dichiarativo?

flag risposta L’inserimento dei Terreni e dei Fabbricati avviene tramite l’utilizzo di “Gestione Terreni” e “Gestione Fabbricati” che sono attivabili dai relativi pulsanti. Attraverso il loro utilizzo il software effettua in automatico i calcoli dell’imponibile Irpef, della Cedolare secca e dell’Imu.
Inoltre i dati dei Terreni e dei Fabbricati possono essere inseriti anche imputandoli direttamente nel quadro senza utilizzare le gestioni. In questo caso l’utente deve effettuare i calcoli per determinare l’imponibile.

Punto interrogativoCome si ripristina la compilazione da Input dei quadri RA e RB?

flag risposta All’interno della gestione che si attiva dal pulsante “Gestione Fabbricati” o “Gestione Terreni”, cliccando il pulsante “Opzioni” posto in alto alla maschera, togliere il check da “Scarica dati nell’Unico”. Cosi facendo il quadro potrà essere compilato nuovamente da input.

Punto interrogativoC’è la possibilità di importare i dati dei terreni e dei fabbricati inseriti nella Dichiarazione dell’anno precedente?

flag risposta All’interno delle gestioni “Gestione Terreni” e “Gestione Fabbricati”, cliccando il pulsante “Importa” sarà possibile il riporto automatico dei dati inseriti nella Dichiarazione dello scorso anno.

Punto interrogativoSi possono importare i dati delle detrazioni “36%-41%-55%-65%” dall’anno precedente?

flag risposta Si, se per l’anno precedente si è utilizzato il software GB, all’interno delle Gestioni è presente la funzione “Importa da anno precedente”.

Punto interrogativoCome inserire i dati relativi alle spese per le quali spetta la detrazione d’imposta del “36%-41%-55%-65%”?

flag risposta Nella sezione III/ IV del quadro E cliccando il pulsante “Gestione 36%-41%-55%-65%” o “Gestione 55%-65%” si apre una maschera nella quale inserire le spese soggette a detrazione. Questa gestione permette un immissione controllata dei dati inseriti al fine di evitare errori di compilazione. Una volta completato l’inserimento, cliccando “Esci ed aggiorna quadro”, i dati vengono riportati in automatico nel quadro.

Punto interrogativoCome faccio a riportare le spese per l’acquisto o la costruzione di immobili destinati alla locazione per le quali da quest’anno è possibile fruire della detrazione?

flag risposta Nel rigo E32 è stata inserita un apposita gestione nella quale l’utente deve riportare i dati dell’immobile. In particolare in questa gestione devono essere riportati:

  • La data di stipula del contratto di locazione
  • L’importo della spesa totale per l’acquisto o la costruzione dell’immobile (per un massimo di 300.000 €)
  • L’importo degli eventuali interessi.

Punto interrogativoNel riepilogo non è riportato il reddito imponibile al rigo 71 ai fini del calcolo delle addizionali. Come mai?

flag risposta Il reddito imponibile del rigo 71 è determinato solo nel caso in cui, per il Dichiarante e/o per il Coniuge dichiarante, dal calcolo di seguito riportato risulti un importo maggiore di euro 10:
rigo 16 col. 1 e/o 2 – rigo 21 col. 1 e/o 2 – rigo 22 col. 1 e/o 2 – rigo 23 col. 1 e/o 2 – rigo 24 col. 1 e/o 2 – rigo 25 col. 1 e/o 2 – rigo 26 col. 1 e/o 2 – rigo 27 col. 1 e/o 2 – rigo 28 col. 1 e/o 2 – rigo 29 col. 1 e/o 2 – rigo 30 col. 1 e/o 2 – rigo 31 col. 1 e/o 2 – rigo 32 col. 1 e/o 2 – rigo 33 col. 1 e/o 2 – rigo 54 col. 1 e/o 2.

Punto interrogativoIn presenza di un Comune con esenzione particolare come si effettua il calcolo dell’Addizionale Comunale?

flag risposta In caso di comune con esenzione particolare, fare doppio click nei righi 75 e 78. Nella maschera che si apre, posizionarsi nel secondo foglio in basso “Esenzioni particolari” e procedere a compilare con i dati richiesti la sezione evidenziata nella prima riga del foglio. Per i comuni per i quali l’addizionale comunale si applica per scaglioni di reddito il calcolo è effettuato in automatico dal software.

Punto interrogativoCome mai non è calcolata l`addizionale regionale e comunale per il coniuge?

flag risposta Per il calcolo delle addizionali del coniuge è necessario aver indicato il domicilio fiscale nel quadro “Coniuge”.

Punto interrogativoCome si trasferisce in F24 il credito Irpef per utilizzarlo in compensazione con l’Imu?

flag risposta Compilare il quadro I se si intende utilizzare in compensazione il credito Irpef per il versamento dell’Imu dovuta. Nel “Riepilogo” 730_3, terza pagina, cliccare il pulsante “Gestione crediti F24” per inviare il credito. Posizionarsi poi nell’applicazione F24 e procedere con la compensazione.

Punto interrogativoCome si trasferisce il debito proveniente dal Modello 730 All’Applicazione F24?

flag risposta Nella terza pagina del Riepilogo 730_3 cliccando il pulsante “Gestione DEBITI – F24” si apre la maschera “Pagamenti” dalla quale è possibile inviare i debiti all’Applicazione F24.

Punto interrogativoPerché il 730-4 non è incluso nel file telematico?

flag risposta Il 730-4 non viene incluso nel file telematico del 730 quando il sostituto rientra nei seguenti casi:

  • Sostituto d’imposta INPS;
  • Sostituto non presente nella lista dei sostituti abilitati alla ricezione del 730-4;
  • Sostituto che presta l’assistenza fiscale;
  • Sostituto d’imposta non presente.

Punto interrogativoDove devono essere indicati i dati dell’Intermediario?

flag risposta Nel Riepilogo, cliccando il pulsante “Seleziona Intermediario” si apre la maschera in cui poter inserire i dati relativi all’Intermediario.

Punto interrogativoQuali sono i passaggi corretti per la produzione e il controllo del file telematico?

flag risposta Posizionandosi nel frontespizio della dichiarazione e cliccando il pulsante telematico, il software crea il file telematico della ditta. All’interno della maschera viene evidenziato il percorso nel quale è salvato il file. Successivamente il file prodotto deve essere controllato e autenticato tramite i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Punto interrogativoQuali sono i passaggi corretti per la produzione e il controllo del file telematico con Console Telematica?

flag risposta Per chi utilizza la Console Telematica, al momento della creazione del file telematico, l’esito è proposto in automatico da Dichiarazioni GB. I passaggi di autentica, invio, scarico e visualizzazione della ricevuta sono eseguibili senza accedere ai canali telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Punto interrogativoCome si compila un 730 integrativo?

flag risposta Nel quadro del Dichiarante è presente il campo “730 Integrativo”: scegliere il codice relativo al tipo di “integrazione / rettifica” e procedere ad apportare le modifiche alla dichiarazione

Punto interrogativoCome posso storicizzare un’applicazione?

flag risposta Per storicizzare l’applicazione cliccare sul pulsante in alto a sinistra “Quadri”, posto sotto ad “Applicazioni”. All’interno della maschera che si apre mettere il check in corrispondenza di “Storicizza tutto”. Effettuata la storicizzazione, la procedura indica il nome dell’utente che ha effettuato l’operazione e il giorno e la data della storicizzazione.

Punto interrogativoCome posso de-storicizzare un’applicazione?

flag risposta Per de-storicizzare un’applicazione cliccare sul pulsante in alto a sinistra “Quadri”, posto sotto ad “Applicazioni”. All’interno delle maschera togliere il check in corrispondenza di “Storicizza tutto”. Si ricorda di porre particolare attenzione nello svolgere tale operazione qualora l’applicazione sia integrata alla contabilità e/o all’F24.

Ricordiamo che le Faq sono presenti all’interno di ogni “guida on line” e si possono consultare dal pulsante “Vedi le FAQ

Faq730_1

DB501 – GM/07

Scarica il software

INTEGRATO GB (Contabilità, Fiscale, Lavoro…) è subito disponibile per una prova di 15 giorni, totalmente gratuita e senza impegno.

Scarica il software

INTEGRATO GB (Contabilità, Fiscale, Lavoro…) è subito disponibile per una prova di 15 giorni, totalmente gratuita e senza impegno.


Ricevi la news ogni giorno

Ogni giorno i nostri esperti analisti rilasciano una news operativa per agevolare l’utilizzo del programma e mostrare gli aspetti più interessanti delle applicazioni. Il servizio è gratuito.



Scarica il software

INTEGRATO GB (Contabilità, Fiscale, Lavoro…) è subito disponibile per una prova di 15 giorni, totalmente gratuita e senza impegno.