Minimi e Unico 2013: cambiati il nome del regime, il quadro…

…con l’inizio del 2012 il regime dei contribuenti Minimi è stato modificato nel nome, nei requisiti di accesso e permanenza, nella determinazione del reddito….e in Unico 2013 anche il quadro non è più lo stesso….

L’art. 27 del DL n.98/2011 ha apportato delle modifiche al regime dei Contribuenti Minimi, definendolo “Regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità”.

Il nuovo regime dei Minimi può essere applicato per il periodo d’imposta in cui si inizia l’attività e per i quattro successivi esclusivamente dalle persone fisiche che:

 intraprendono un’attività d’impresa, arte o professione

 l’hanno intrapresa successivamente al 31 dicembre 2007.

Il regime può essere applicato anche oltre il quarto periodo d’imposta fino al raggiungimento del trentacinquesimo anno di età.

I requisiti di accesso e permanenza nel regime sono rimasti quelli della “vecchia normativa”, con l’introduzione di alcuni nuovi…

E cos’altro è cambiato?

L’applicazione dell’imposta sostitutiva nella misura del 5% (fino al periodo d’imposta 2011 si applicava l’aliquota del 20%) e il non assoggettamento a ritenuta d’acconto dei ricavi e compensi da parte del sostituto d’imposta.

Contribuenti Minimi e modello Unico 2013

Anche il modello Unico si adatta alle novità introdotte in tema di regime dei minimi dal periodo d’imposta 2012.

Il quadro che devono compilare i contribuenti minimi è il quadro LM – Reddito dei soggetti con regime dell’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità.

Le principali novità rispetto al quadro CM dell’anno precedente sono:

l’imposta sostitutiva al 5%

l’eliminazione del rigo dedicato all’indicazione delle ritenute d’acconto subite in quanto, rispetto ai vecchi minimi, i ricavi/compensi percepiti dai nuovi minimi non subiscono la ritenuta d’acconto.

Contribuenti Minimi nell’integrato GB

La compilazione del quadro LM del modello Unico 2013 avviene attraverso la compilazione del prospetto “Imp.Sost.Regime dei Minimi”, presente anche nell’applicazione contabilità e che permette all’utente di avere, nel corso dell’anno, una situazione provvisoria dell’imposta che dovrà pagare il contribuente in base alle risultanze contabili.

La gestione “Imp.Sost.Regime dei Minimi” la trovi:

in contabilità 

Bilancio

Verifica situazione Minimi – Ex Minimi

Prospetto Imp.sost.Regime dei Minimi

nel modello Unico Persone Fisiche

quadro LM

 

Nel caso di software integrato con la contabilità, i dati sono riportati in automatico in base alle registrazioni effettuate e all’apertura del modello Unico sono già indicati direttamente nel quadro.

Nel caso in cui non si utilizzi il programma di contabilità, i dati devono essere inseriti direttamente all’interno della gestione dall’utente e sono salvati automaticamente dal software.

Nel momento in cui l’utente ha terminato la compilazione della gestione, deve rendere definitivi i dati cliccando il tasto “Storicizza”. Finché quest’operazione non è stata fatta, il software lo segnala nella gestione :

Se dopo la storicizzazione sono state fatte delle nuove registrazioni in contabilità il software lo segnala nella gestione :

e all’interno della maschera “Imp.Sost.Regime dei Minimi”

Per avere i dati aggiornati basta cliccare il tasto annulla storicizzazione.

Per maggiori informazioni puoi consultare la guida on line della gestione “Imp.Sost.Regime dei Minimi” e del quadro LM del modello Unico.

La gestione Imp.Sost.Regime dei Minimi è stata resa disponibile anche per l’anno 2013.

CA211 – DB101 – MT/10

Scarica il software senza impegno!

Scarica il software senza impegno!



Ricevi la news giornaliera

Ogni giorno i nostri esperti analisti rilasciano una news operativa per agevolare l’utilizzo del programma e mostrare gli aspetti più interessanti delle applicazioni. Il servizio è gratuito.



Scarica il software senza impegno!