Paghe GB Web 2017: inserimento cedolini licenziati

Paghe GB Web 2017: inserimento cedolini licenziati

In caso di termine del rapporto di lavoro, il datore deve provvedere al pagamento del T.F.R. attraverso la busta paga con la quale eroga l’ultima retribuzione.

Se le parti si accordano diversamente in merito all’erogazione delle competenze di fine rapporto, le stesse possono essere calcolate per mezzo di cedolini successivi a quello del licenziamento.

Con Paghe GB Web è possibile elaborare cedolini successivi a quello del licenziamento attraverso il menù Inserimento cedolini licenziati. Le condizioni necessarie per poter procedere sono:

  1. Aver inserito nel menù ARCHIVI DI BASE/RAPPORTI DI LAVORO/RAPPORTO DI LAVORO l’anagrafica del dipendente.
  2. Aver inserito la data di licenziamento al campo Data Licenziamento.
  1. Aver calcolato il cedolino del mese del licenziamento.

Rapporto di lavoro - Data licenziamento

Si ricorda che per erogare TFR con cedolino separato, successivo a quello del licenziamento è necessario accedere da ARCHIVI DI BASE/ANAGRAFICA AZIENDA/DATI DITTA/DATI GESTIONE e alla sezione Gestione TFR inserire una delle opzioni tra AUTOMATICO MESE SUCCESSIVO (in modo che la procedura eroghi in automatico il trattamento di fine rapporto in automatico durante il calcolo del cedolino successivo a quello del licenziamento),

Gestione TFR - Automatico mese successivo

Oppure GESTIONE MANUALE (in modo che il TFR venga gestito tramite l’utilizzo da parte dell’utente, della voce retributiva manuale 1301, inserendo 1 al campo risultato da Giustificazione presenze/Voci mese).

Gestione TFR - Manuale

Voci mese

Nota bene Per quanto riguarda il saldo delle altre competenze, le stesse verranno calcolate nel cedolino del licenziamento.

Saldo delle altre competenze

Nota bene Se le stesse vorranno essere saldate in cedolino successivo, sarà necessario utilizzare le voci di Saldo Ratei, indicate dalla guida dettagliata sk0057, accessibile da configurazioni/manualistica, che inibiscono il relativo calcolo.

Ad esempio se si volessero saldare i ratei di 13/ma e 14/ma con cedolino successivo a quello del licenziamento, occorrerebbe inserire, da Giustificazione presenze/Voci mese la voce retributiva manuale 1295 inserendo 3 al campo Risultato.

Saldare i ratei di 13/ma e 14/ma con cedolino successivo a quello del licenziamento

Nota bene N.B. E’possibile che la procedura non saldi il TFR nel cedolino di chiusura rapporto, anche se si è impostata l’opzione AUTOMATICO MESE LICENZIAMENTO in ARCHIVI DI BASE/ANAGRAFICA AZIENDA/DATI DITTA/DATI GESTIONE e alla sezione Gestione TFR, utilizzando la voce retributiva manuale 1295, inserendo 1 a campo Risultato.

  1. Per procedere all’elaborazione del cedolino successivo a quello di licenziamento, al fine di erogare il Trattamento di fine rapporto o per mezzo dell’automatismo impostato in ARCHIVI DI BASE/ANAGRAFICA AZIENDA/DATI DITTA/DATI GESTIONE, alla sezione Gestione TFR dove si è inserita l’opzione AUTOMATICO MESE SUCCESSIVO o attraverso l’utilizzo della voce 1301, o altresì per eseguire il saldo di altre competenze o per procedere all’erogazione del rimborso 730 accedere da:
  • PAGHE/ELABORAZIONI MENSILI/OPERAZIONI MENSILI/GESTIONE CEDOLINO PAGA/CEDOLINI NON IN FORZA/INSERIMENTO CEDOLINI LICENZIATI, impostare un periodo retributivo SUCCESSIVO a quello della cessazione del rapporto, richiamare ditta e dipendente cessato.

Inserimento cedolini licenziati

N.B. A fianco al nome del dipendente, potrà essere visualizzata la data di licenziamento e se ha già percepito o meno il saldo del TFR.

  • Cliccare su Voci Mese, all’apertura della maschera inserire, cliccando sul piccolo più verde la voce d’interesse:

Voce Erogazione TFR

  • Cliccare, quindi, sul pulsante Calcolo cedolino, attraverso tali modalità la procedura genererà un cedolino con erogazione del solo TFR accantonato e della relativa imposta TFR.

TFR e relativa imposta

PB101-RUV /32

Scarica il software senza impegno!

Scarica il software senza impegno!



Ricevi la news giornaliera

Ogni giorno i nostri esperti analisti rilasciano una news operativa per agevolare l’utilizzo del programma e mostrare gli aspetti più interessanti delle applicazioni. Il servizio è gratuito.



Scarica il software senza impegno!