Quadro VH dichiarazione Iva e Iva Base: come si compila!

Compilazione Quadro VH dichiarazione Iva – sezione I: Liquidazioni periodiche riepilogative per tutte le attività esercitate. Se utilizzi “Integrato GB” la compilazione è automatica, ma devi aver salvato le liquidazioni periodiche in contabilità…non puoi dimenticarlo…la “Gestione Controlli” te lo ricorda!

I campi per la compilazione del Quadro VH dichiarazione Iva sono celesti e pertanto bloccati, poiché la compilazione avviene tramite la gestione che si apre dal bottone “QUADRO VH –LIQUIDAZIONI PERIODICHE”, presente sia in Iva sia in Iva Base.

1 Quadro VH

Come abbiamo ricordato, nel quadro VH devono essere riportati i saldi delle liquidazioni periodiche Iva di tutte le attività esercitate, pertanto abbiamo

  • Crediti
  • Debiti

per ciascun periodo, che può essere mese nel caso di contabilità mensile e trimestre nel caso di contabilità trimestrale.

Inoltre, nel quadro VH dichiarazione Iva, in corrispondenze di ciascun periodo, deve essere segnalato l’eventuale versamento effettuato con ravvedimento.

La gestione per la compilazione del quadro VH dichiarazione Iva ha la stessa struttura dei campi che alimenta, con la possibilità, per chi compila manualmente i dati, d’indicarli negli appositi spazi.

compilazione quadro vh dichiarazione iva

1. I dati riportati in automatico dal software per chi utilizza INTEGRATO GB sono indicati nei campi di colore celeste “Da contabilità”

2. Chi compila l’applicazione manualmente deve imputare i dati nei campi di colore giallo “Input/Variazione”

3. Secondo quanto indicato nelle precedenti due colonne il software “calcola” l’importo da riportare nei righi della dichiarazione Iva/Iva Base, rispettivamente nelle colonne “CREDITI” o “DEBITI”.

La colonna “Ravvedimento” è compilata in automatico dal software riportando i dati indicati nella seconda parte della gestione dedicata alla compilazione del rigo VL29.

3 Campi della gestione19. NB Nel caso si software integrato, per il riporto dei dati è fondamentale l’aver eseguito il salvataggio delle liquidazioni periodiche Iva. A ricordartelo ci pensa il software tramite la “Gestione Controlli”.

Compilazione del rigo VH12 – la struttura del prospetto cambia…

Nel rigo VH12 deve essere indicato il risultato della liquidazione del mese di dicembre, per i contribuenti mensile, e del 4’ trimestre, per i trimestrali “speciali”, comprensivo dell’acconto eventualmente versato.

Il calcolo dell’importo da esporre in VH12 è così strutturato:

1. Acconto Iva: è riportato l’importo dovuto per l’acconto Iva di dicembre, indicato nella sezione del prospetto “VH13”.

2. Saldo della liquidazione Iva di dicembre o del 4’ trimestre: è riportato il saldo della liquidazione Iva in oggetto, rispettivamente nel rigo “a debito” o “ a credito” in base al risultato presente in contabilità.

3. Valore da riportare nel rigo VH12: secondo quanto indicato nei precedenti due punti il software compila in automatico il valore da riportare nel rigo VH12 a debito o a credito.

4 Rigo VH12

Il rigo “Valore da riportare in VH12” è compilato dal software 5 Periodicità Iva

solo se la periodicità Iva è “1-Mensile” o “3-Trimestrale speciale”.

Nel caso di compilazione manuale la periodicità Iva deve essere

inserita selezionandola dall’elenco che si apre facendo doppio

click nel campo“Input/Variazione”.

Compilazione del rigo VH13 – Acconto dovuto

Nel rigo VH13 deve essere indicato l’ammontare dell’acconto dovuto, anche se non effettivamente versato.

Per chi ha utilizzato “Contabilità GB” per l’anno 2014 il dato è riportato in automatico dal software, indicando l’importo e il metodo di determinazione dell’acconto

19. NB Nel caso di compilazione manuale il metodo di determinazione dell’acconto deve essere inserito selezionandolo dall’elenco che si apre facendo doppio click nel campo “Input/Variazione”.

6 Metodo acconto

Rigo VL29 –Ammontare versamenti periodici, da ravvedimento, interessi trimestrali, acconto.

Nel rigo VL29 campo 1 devono essere riportati i versamenti periodici fatti, compresi l’acconto e gli interessi trimestrali e l’imposta eventualmente versata a seguito del ravvedimento.

Il dettaglio dei dati riportati nel rigo VL29 è consultabile dall’apposita gestione, collegata alle gestione di cui sopra, a cui si accede effettuando doppio click direttamente nel campo.

7 VL29

Nella gestione sono riportati i seguenti dati:

1. Debiti: sono riportati, per i vari periodi, gli eventuali importi a debito scaturiti dalle liquidazione periodiche, già evidenziati nella prima sezione del prospetto.

2. Da F24- Importo versato: sono riportati, per i vari periodi, gli importi dei versamenti fatti e gestiti con l’applicazione F24.

3. Input/Variazione: questo campo deve essere utilizzato da chi compila manualmente la dichiarazione, indicando gli importi versati.

4. Importo versato: il programma calcola, secondo quanto indicato nelle precedenti colonne, l’importo del versamento fatto.

5. Ravvedimento: nel caso in cui il versamento sia stato eseguito in ritardo avvalendosi del ravvedimento, ne deve essere data indicazione tramite la compilazione della colonna in corrispondenza del periodo interessato. In caso di compilazione manuale l’utente deve indicare la “x” in corrispondenza del periodo in cui si è ricorsi al ravvedimento.

6. Valore da riportare in VL29: è riportato il totale dei versamenti periodici eseguiti che sarà indicato nel rigo VL29, campo1.

8 VL29 Dettaglio

19. NB Nel caso si software integrato, per avere il riporto dei versamenti fatti è necessario aver indicato la data di pagamento delle deleghe nell’applicazione F24. A ricordartelo ci pensa il software tramite la “Gestione Controlli”.

DB201 – DB211 –TM/9

Scarica il software senza impegno!

Scarica il software senza impegno!



Ricevi la news giornaliera

Ogni giorno i nostri esperti analisti rilasciano una news operativa per agevolare l’utilizzo del programma e mostrare gli aspetti più interessanti delle applicazioni. Il servizio è gratuito.



Scarica il software senza impegno!