Quota del contributo IVS

Disponibile nell’Applicazione F24 la gestione “Quote fisse IVS” che permette di inserire, inviare e creare i modelli di pagamento delle quattro rate di contributi dovuti, da artigiani e commercianti, sul minimale di reddito.

I soggetti iscritti alla gestione INPS artigiani e commercianti ogni anno sono obbligati al pagamento dei contributi previdenziali che si dividono in:

  • Contributi fissi calcolati sul minimale del reddito, da versare in quattro rate trimestrali;
  • Contributi percentuali calcolati sulle quote di reddito d’impresa, derivanti dalla dichiarazione dei redditi, eccedenti il minimale e nel limite del massimale reddituale annuo, da versare alle scadenze previste per il pagamento delle imposte sui redditi delle persone fisiche.

Con circolare n. 19 del 4 febbraio 2014, l’Inps ha stabilito che per l’anno 2014, il reddito minimo annuo da prendere in considerazione ai fini del calcolo del contributo IVS dovuto dagli artigiani e dagli esercenti attività commerciali è pari a € 15.516,00.

Le quote fisse IVS, indipendentemente dal reddito effettivamente conseguito, devono essere obbligatoriamente versate all’INPS, dalle categorie interessate, in quattro rate, tramite modello F24, alle seguenti scadenze:

–       16 maggio 2014

–       20 agosto 2014

–       17 novembre 2014

–       16 febbraio 2015

 

Gestione “Quote fisse IVS” in Dichiarativi GB

Dopo aver eseguito l’update del software, all’interno dell’applicazione “F24 2014” è disponibile la gestione “Quote fisse IVS”.

Inserendo i dati all’interno della Gestione Quote fisse IVS gli stessi sono riportati all’Applicazione F24, nei rispettivi mesi di scadenza, per procedere così alla creazione dei relativi modelli di pagamento.

DB601 – LM/11

Metti subito in pratica la news! Prova INTEGRATO GB gratuitamente!

Prova il software e importa fatture, bilanci, anagrafiche, terreni e fabbricati