Redditi Società di Persone 2018: rilascio applicazione

Redditi Società di Persone 2018: rilascio applicazione

Con il provvedimento del 30 gennaio 2018, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il Modello Redditi Società di Persone 2018 anno d’imposta 2017 con le relative istruzioni ministeriali. Tale dichiarazione va presentata, in via telematica, entro il 31 ottobre dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta.

Pertanto, eseguendo l’update del software, da oggi è disponibile l’applicazione Redditi Società di Persone 2018.

Modalità di presentazione

La dichiarazione Redditi SP deve essere presentata in via telematica, direttamente dal dichiarante oppure tramite intermediari abilitati, tramite Console Telematica o tramite i servizi dell’Agenzia delle Entrate.

Termine di presentazione

Il modello Redditi SP deve essere presentato entro il 31 ottobre dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta.

Come indicato nelle istruzioni vediamo quali sono le principali novità del modello 2018.

Reddito d’impresa in regime di contabilità ordinaria – Quadro RF

Sono stati inseriti nuovi codici, tra le variazioni in aumento e in diminuzione, per tenere conto delle modalità applicative del regime di esenzione degli utili e delle perdite delle stabili organizzazioni (“branch exemption”).

Reddito d’impresa in regime di contabilità semplificata – Quadro RG

Le istruzioni del quadro sono state aggiornate per la nuova modalità di “criterio di cassa”. Inoltre stati inseriti nuovi codici per tenere conto delle modalità applicative del regime di “branch exemption”.

Redditi di lavoro autonomo derivanti dall’esercizio di arti e professioni – Quadro RE

Nel rigo relativo alle spese per prestazioni alberghiere e per somministrazione di alimenti e bevande in pubblici esercizi, sono state inserite due nuove colonne.

Altri redditi – Quadro RA

Da quest’anno il Reddito Agrario non imponibile deve essere indicato nella nuova colonna 14 “Reddito Agrario non imponibile” del quadro RA.

Altri redditi – Quadro RB

La sezione II, da quest’anno, deve essere utilizzata solamente per fruire della riduzione del 30% del reddito per gli immobili, situati nella regione Abruzzo, colpiti dal sisma del 06 aprile 2009.

Altri redditi – Quadro RL

Sono stati inseriti tre nuovi codici per indicare gli utili ed altri proventi equiparati, percepiti nel 2017, per i quali la tassazione è pari al 58,14% degli stessi.

Quadro RT e Quadro RM

Per la rivalutazione delle partecipazioni e dei terreni posseduti alla data del 1° gennaio 2017 è stata prevista la proroga.

Altre imposte – Quadro RQ

Le sezioni XXIII-A, XXIII-B e XXIII-C sono state eliminate per scadenza dell’efficacia delle relative disposizioni.

Riconciliazione dati di bilancio e fiscali – Operazioni straordinarie – Quadro RV

Nella sezione II sono state apportate le seguenti modifiche:

  • nella parte I e nella parte II è stato inserito il riquadro per la gestione delle perdite fiscali;
  • nella parte II, nel rigo RV53 (ACE), è stata inserita una nuova colonna per l’indicazione dell’ammontare ACE.

Spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio, di riqualificazione energetica degli edifici e per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici – Quadro RP

Nel quadro è stata inserita la colonna 4 “Tipo” per indentificare le varie tipologie di spese sostenute per gli interventi relativi alle misure antisismiche. Inoltre, è stato eliminato il rigo RP31.

Redditi della società o associazione da imputare ai soci o associati – Quadro RN

E’ stato inserito il rigo per l’imputazione del Reddito Agrario non imponibile in RN4. Inoltre in RN17 sono state inserite le colonne per l’indicazione delle diverse tipologie di spese sostenute per gli interventi relativi all’adozione di misure antisismiche e riqualificazione energetica.

Elenco nominativo degli amministratori e dei rappresentanti e dati relativi ai soci – Quadro RO

E’ stata eliminata la colonna 13, da quest’anno, il maggior reddito dominicale imponibile da attribuire al socio, si indica nella colonna 15.

Prospetti comuni ai quadri RD, RE, RF, RG, RH, RJ e prospetti vari – Quadro RS

    • Il prospetto ACE è utilizzato anche in applicazione del regime di esenzione degli utili e delle perdite delle stabili organizzazioni. Inoltre, sono state inserite due nuove colonne per consentire alle società l’indicazione dell’eccedenza ACE che viene trasformata in credito d’imposta ai fini IRAP.
    • Nel prospetto “Investimenti in Start-up innovative” è stata eliminata la colonna 3 “Tipo start-up” in quanto non è più prevista la distinzione tra investimenti in start-up a vocazione sociale o ad alto valore tecnologico e investimenti in altre start-up innovative.
    • E’ stato inserito un nuovo prospetto “Comunicazione art. 4 – D.M. 4 agosto 2016” per i contribuenti che comunicano l’esistenza dei presupposti per la riduzione dei termini di decadenza dell’accertamento, avendo effettuato la trasmissione telematica delle operazioni IVA.
    • Per i soggetti che hanno esercitato l’opzione per il regime di “Patent Box” è stato inserito un nuovo prospetto denominato “Grandfathering – Opzione marchi d’impresa (Patent Box)”.

Comunicazione per i regimi opzionali – Quadro OP

È stata inserita la nuova sezione “Patent box” per i soggetti che devono comunicare in dichiarazione l’opzione per il regime di tassazione agevolata dei redditi.

Dichiarazione integrativa – Quadro DI

Nei casi di correzione di errori contabili di competenza (colonna 4) è stata modificata la gestione del credito derivante dal minor debito o dal maggior credito risultante dalla dichiarazione integrativa). Da quest’anno, tale importo non deve essere ricompreso nel credito da indicare in colonna 5 e va sommato all’ammontare dell’eccedenza di imposta risultante dalla precedente dichiarazione da indicare nell’apposito rigo/campo del quadro/sezione dove la relativa imposta è liquidata.

Risultato della dichiarazione – Quadro RX

Sono stati eliminati i righi RX17 e RX18. Inoltre per i righi RX3 e RX5 è stata eliminata la colonna 5 per l’indicazione del credito da utilizzare in compensazione e/o detrazione.

Modello Redditi Società di Persone 2018 GB

  • Eseguire l’UPDATE del software dal pulsante Update;
  • Posizionarsi nella DITTA per la quale si vuole abilitare l’applicazione SOCIETÀ DI PERSONE;
  • New Se l’applicazione “SOCIETÀ DI PERSONE” è stata già utilizzata nell’anno precedente, per abilitarla è sufficiente cliccare su Società di Persone.
  • Il software chiede se abilitarla, per il nuovo anno, con un messaggio: rispondendo “sì” sarà automaticamente abilitata; rispondendo “no” l’applicazione non sarà abilitata. In seguito per abilitarla procedere come illustrato al successivo punto.

Redditi Società di Persone 2018: rilascio applicazione - 1

  • Dalla gestione “Applicazioni” apporre il check in corrispondenza di “SOCIETÀ DI PERSONE” anno 2017.

Redditi Società di Persone 2018: rilascio applicazione - 2

  • Nella guida on line dell’Applicazione SOCIETÀ DI PERSONE 2018 sono presenti le istruzioni per l’utilizzo del modello

Redditi Società di Persone 2018: rilascio applicazione - 3

DB111 – LP/15

Metti subito in pratica la news! Prova INTEGRATO GB gratuitamente!

Prova il software INTEGRATO GB