NEWS 2021

Per agevolare l’utente nella compilazione della “Dichiarazione  Iva e Iva Base” si riepilogano le principali FAQ inerenti la compilazione e   l’integrazione del modello con i dati provenienti dalla contabilità.

Se hai dubbi sul riporto dei dati contabili nel modello, se non hai ancora chiaro come gestire il telematico oppure non ricordi come gestire il credito iva fatti aiutare rapidamente dalle risposte che abbiamo già trovato e che puoi visualizzare semplicemente cliccando il pulsante  presente all’interno delle guide on-line.

QUADRO VH E VL

  Come devo fare per inserire un credito Iva nel campo VH12?

Il credito Iva nel campo VH12 deve essere inserito da input nella form, facendo attenzione che l’importo sia preceduto dal segno “MENO”.

 

 Quando si inseriscono i pagamenti relativi alle liquidazioni IVA trimestrali nel rispettivo quadro VH, non riporta i dati dei versamenti effettuati nel quadro VL.

Nel quadro VH vengono riportate le risultanze delle liquidazioni periodiche e l’eventuale check “ravvedimento” qualora ci sono stati pagamenti regolarizzati in ritardo. Tali dati vengono riportati direttamente dalla contabilità in base al salvataggio delle liquidazioni. Nel quadro VL rigo 29 gli importi relativi ai pagamenti vengono riportati se in F24 sono state indicate le date di pagamento delle deleghe relative ai debiti Iva. Tali operazioni sono monitorate nella gestione controlli.

  

 Se nell’anno precedente non è stato utilizzato il software GB come indicare il credito IVA della precedente dichiarazione?

 Per gli utenti che l’anno precedente non utilizzavano il software GB indicare manualmente l’importo del credito nel rigo VL8. La stessa cosa vale per il rigo VL9 – Credito compensato nel modello F24.

 Nel quadro VL rigo VL36 non confluiscono gli interessi dovuti ?

 Procedere al salvataggio della liquidazione Iva annuale in Contabilità. In automatico verranno riportati gli interessi dovuti nel rigo VL36.

 Perché in “Pagamenti” della Dichiarazione Iva non confluiscono i crediti presenti in VL e provenienti dalle liquidazioni?

 Se la Dichiarazione Iva non è presentata in maniera autonoma ma integrata all’Unico, i crediti presenti nel quadro VL vengono riportati nel quadro RX del Modello Unico e nella relativa gestione “Pagamenti”.

(ES: Società di capitali che presenta la dichiarazione iva con Unico SC)

QUADRO VT

  La Dichiarazione Iva/Iva Base è stata scartata per errori bloccanti nel quadro VT, per la mancata ripartizione degli importi presenti in VT1 colonne 3 e 4. Come mai?

Come è suggerito dai messaggi a video presenti all’interno del quadro VT, quando nel rigo VT1 campi 3 e 4 sono riportati gli importi delle operazioni effettuate verso consumatori finali è necessario compilare la seconda parte del quadro, ripartendo gli importi di tali campi nei righi da VT2 a VT22 colonne 1 e 2 in corrispondenza delle regioni e provincie autonome ove sono situati il luogo o i luoghi di esercizio dell’attività.

TELEMATICO E F24

 Come mai in VL9 non viene riportato il credito Iva utilizzato in compensazione in F24 dell’anno precedente?

Verificare che in “Riepilogo F24” siano state indicate le date di pagamento, poiché nel rigo VL9 vengono riportati solo gli importi effettivamente pagati.

 Nonostante i debiti ed i crediti siano stati inviati all’F24, non vengono riportati. Come mai?

I debiti ed i crediti provenienti dai Dichiarativi 2013, anno d’imposta 2012, verranno riportati nell’applicazione F24 2013 all’interno di “Riepilogo pagamenti dichiarazione”. Controllare che l’applicazione F24 sia aperta nell’anno corretto.

 Quali sono i passaggi corretti per la produzione e il controllo del file telematico?

Posizionarsi nel frontespizio della dichiarazione, cliccare il pulsante “Telematico”: il software crea un file telematico per ogni singola ditta e lo salva sotto un percorso che viene evidenziato nella maschera al momento della creazione. Per il controllo finale, occorre avere Entratel nel proprio PC aggiornato con gli ultimi moduli di controllo. Entratel ed i relativi moduli di controllo sono scaricabili dall’Agenzia delle Entrate oppure anche dal nostro Software: dal pulsante “Supporto” nella sezione “Utility” – “Software Ministeriali” è possibile scaricare sia Entratel che i relativi moduli di controllo.

GENERICHE

 Il programma calcola l’acconto iva ? Se si quale è la procedura da seguire?

Il programma del calcolo dell’acconto iva è previsto nella procedura di contabilità nella maschera Iva – Acconto Iva Dicembre. Sarà possibile calcolare l’acconto iva in base ai 3 metodi proposti : storico – previsionale – operazione effettuate. Si precisa che, per poter calcolare in automatico l’acconto in base al metodo storico, dovrà essere presente la contabilità dell’anno precedente , altrimenti inserire i dati da input nei relativi campi gialli.

 Come posso de-storicizzare un’applicazione?

Per de-storicizzare un’applicazione cliccare sul pulsante in alto a sinistra “Quadri”, posto sotto ad “Applicazioni”. All’interno delle maschera togliere il check in corrispondenza di “Storicizza tutto”. Si ricorda di porre particolare attenzione nello svolgere tale operazione qualora l’applicazione sia integrata alla contabilità e/o all’F24.

 Come posso storicizzare un’applicazione?

Per storicizzare l’applicazione cliccare sul pulsante in alto a sinistra “Quadri”, posto sotto ad “Applicazioni”. All’interno della maschera che si apre mettere il check in corrispondenza di “Storicizza tutto”. Effettuata la storicizzazione, la procedura indica il nome dell’utente che ha effettuato l’operazione e il giorno e la data della storicizzazione.

DB201  DB211 – SB/9

TAG IvaIva Base