Unico SP: ci pensiamo noi a fare i tuoi “Controlli”!

Le operazioni necessarie da effettuare al fine di una corretta integrazione in contabilità ed  F24, sono ancora una volta elencate nella gestione controlli. 

Nell’applicazione “Unico SP 2012” il software “Integrato GB” ha mantenuto la funzione “Controlli”, che ricorda all’utente le operazioni da eseguire preliminarmente alla compilazione del modello affinché “l’integrazione” con la contabilità e l’F24 riporti i dati in modo corretto.

Si apre dal pulsante   la nuova gestione per

  

 CONTROLLARE SE CI SONO SOLO I SALDI DI BILANCIO ED ANCHE LE REGISTRAZIONI

Nel caso in cui il soggetto che compila la dichiarazione è un professionista  ed ha inserito per il periodo di imposta soltanto i saldi di bilancio, deve compilare da input il quadro RE.

Infatti l’integrazione con il quadro avviene soltanto se sono state fatte le registrazioni durante il periodo di imposta in questione.

I controlli che seguono sono presenti anche i soggetti che effettuano la dichiarazione dei redditi con il modello “Unico SC”.

 IMPORTARE I DATI DEGLI ANNI PRECEDENTI

La gestione “Riporta dati da anno precedente” deve essere utilizzata dall’utente per compilare i campi contenenti i dati riferiti all’anno precedente.

 VERIFICARE L’INSERIMENTO “DATE DI PAGAMENTO” nel modello F24 per l’IRAP

Inoltre devono anche essere inserite, nell’F24, le date di versamento relative al saldo ed all’acconto dell’Irap per un corretto riporto dei valori nella gestione per il calcolo delle deduzioni Irap.

 VERIFICARE IL RIPORTO DEGLI ABBINAMENTI DEI CONTI EFFETTUATI DALL’UTENTE L’ANNO PRECEDENTE IN UNICO SC 2011

Se nell’anno precedente hai personalizzato il tuo “Piano dei conti” facendo l’abbinamento al dichiarativo, da quest’anno non lo devi fare di nuovo.

Con la gestione “Riporto abbinamento conti” si può riportare in automatico ogni singolo conto, semplicemente inserendo un “flag” nel riquadro predefinito all’interno della form

 CALCOLARE GLI AMMORTAMENTI DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI E IMMATERIALI

Per un corretto riporto dei dati, dopo avere aperto la form per il calcolo degli ammortamenti si deve:

  1. Eseguire il calcolo degli ammortamenti, cliccando sul pulsante “Calcola ammortamenti” e confermare.
  2. Inviare i dati alla contabilità e dopo che si è aperta la form per la “Registrazione in prima nota” degli ammortamenti confermare l’operazione.
  3. Infine è necessario “Storicizzare” il calcolo cliccando sul pulsante “Storicizza” così da ottenere un giusto riporto dei dati nel dichiarativo.

 MANUTENZIONI E RIPARAZIONI

Per un corretto riporto delle Spese di manutenzione, riparazione, ammodernamento è necessario accertarsi che sia compilata correttamente la form per la gestione di tali valori.

Il controllo del calcolo delle manutenzioni e riparazioni è presente sia per coloro che hanno la contabilità integrata che per coloro che compilano la dichiarazione da input.

 VERIFICARE OPERAZIONI BLACK LIST

Questo controllo è stato inserito al fine di dare un “ALERT” all’utente che ha registrato operazioni con soggetti residenti in paesi inseriti nelle “Black list”.

L’utente deve recuperare i dati necessari per la compilazione dei righi in cui deve inserire le riprese fiscali poiché il software, per ora, non gestisce in automatico il riporto di tali valori nel dichiarativo.

 VERIFICARE LA COMPILAZIONE DEL PROSPETTO “VERIFICA OPERATIVITA’ ”

Per una corretta compilazione della sezione “Verifica dell’operatività e determinazione del reddito imponibile minimo dei soggetti non operativi” del è necessario compilare il prospetto per la verifica operatività.

 VERIFICARE LA STORICIZZAZIONE DELL’IRAP PER L’ANNO CORRENTE

Nel rigo del quadro contabile abilitato, differente a seconda del regime contabile soggetto, è presente la gestione per il calcolo delle deduzioni Irap:

– 10% dell’Irap versata in presenza di interessi passivi e oneri assimilati

– Irap relativa alle spese per il personale dipendente e assimilato.

Per il calcolo di tali deduzioni si fa riferimento a dati presenti nella dichiarazione Irap 2012 e pertanto per un corretto riporto dei dati ai fini del calcolo è necessario che siano definitivi.

Cliccando il pulsante “Vai” corrispondente al controllo il software apre l’applicazione  “Irap” per procedere alla compilazione e storicizzazione dei dati.

Per storicizzare un’applicazione cliccare su “Quadri” ed inserire il check “Storicizza tutto”.

 VERIFICARE LA STORICIZZAZIONE DELL’IVA/IVA BASE PER L’ANNO CORRENTE

Nel quadro RX del modello Unico, in caso d’invio dell’Iva/Iva Base con il modello per la dichiarazione dei redditi, deve essere riportata l’Iva da versare o a credito, pertanto i dati riguardanti le operazioni Iva devono essere definitivi.

Cliccando il pulsante “Vai” corrispondente al controllo il software apre l’applicazione  “Iva o Iva BASE” per procedere alla compilazione e storicizzazione dei dati.

Abbiamo riportato solo un elenco ma se vuoi scoprire nel dettaglio come eseguire correttamente tali controlli, vai alle news correlate indicate di seguito.

DB111 / SB21

Scarica il software senza impegno!

Scarica il software senza impegno!



Ricevi la news giornaliera

Ogni giorno i nostri esperti analisti rilasciano una news operativa per agevolare l’utilizzo del programma e mostrare gli aspetti più interessanti delle applicazioni. Il servizio è gratuito: iscriviti subito!


Archivio News


Scarica il software senza impegno!


Scarica il software senza impegno!

Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Scopri di più