VENTILAZIONE CORRISPETTIVI: Registrazione, Liquidazione e …

Con il D.M. 24 febbraio 1973 i commercianti al minuto, per le vendite effettuate senza emissione di fattura, possono provvedere all’annotazione dei corrispettivi senza distinzione per aliquote e ripartirne l’ammontare in proporzione agli acquisti.

Detti soggetti usufruiscono quindi del metodo della “Ventilazione”.

Come funziona la “Ventilazione”?

I commercianti al minuto che applicano il metodo della “Ventilazione” registrano i corrispettivi delle vendite effettuate senza emissione di fattura  non annotando le singole aliquote.

Per determinare l’iva dovuta riproporzionano i corrispettivi di vendita agli acquisti; gli acquisti presi a riferimento per il “ri-proporzionamento” non sono quelli del singolo mese/trimestre ma quelli effettuati dall’inizio dell’anno.

Chi può avvalersi del metodo della “Ventilazione”?

Possono avvalersi della registrazione globale delle vendite i commercianti al dettaglio di:

  • Prodotti alimentari o dietetici
  • Articoli tessili o di vestiario, comprese le calzature
  • Prodotti per l’igiene personale o farmaceutici.

In Contabilità GB

Il software Contabilità GB permette di gestire la ventilazione dei corrispettivi utilizzando apposite causali Iva.

Prima Nota

In fase di registrazione di fatture di acquisto di beni destinati alla rivendita si devono utilizzare le seguenti causali:

  • V04 (acquisti imponibili IVA al 4%)
  • V10 (acquisti imponibili IVA al 10%)
  • V21 (acquisti imponibili IVA al 21%)

Registrazione dei corrispettivi

In fase di registrazione dei corrispettivi, con l’apposita gestione, è necessario impostare l’aliquota “99 – Corrispettivo da ventilare” e procedere all’inserimento dei dati quindi alla produzione della registrazione in Prima Nota.

Nella liquidazione Iva

L’Iva dovuta sui corrispettivi registrati con causale Iva “99 – Corrispettivo da ventilare” è determinata su base periodica, in fase di liquidazione Iva mensile o trimestrale e viene ri-conteggiata su base annua, in fase di liquidazione Annuale, per procedere al relativo conguaglio.

Liquidazione Periodica

Nella sezione relativa al “dettaglio acquisti”, in corrispondenza delle aliquote proprie per la ventilazione, sono valorizzate le colonne “Imponibile” ed “Iva acquisti ventilazione” con al sommatoria degli importi registrati dal 1° Gennaio.

Nella sezione “dettaglio vendite” è indicato il totale dei corrispettivi registrato con la causale “99 – Corrispettivi da ventilare”.

Nella sezione “dettaglio ventilazione” è mostrato il calcolo dei vari imponibili soggetti alle diverse aliquote in base agli acquisti registrati.

Liquidazione Annuale

In fase di liquidazione dell’Iva annuale è ricalcolata l’Iva dovuta in base al totale degli acquisti effettuati nell’anno.

Nel giroconto Iva del periodo la parte dell’imposta dovuta sui Corrispettivi da Ventilare è stornata dal conto di ricavo utilizzato in fase di contabilizzazione dei corrispettivi e imputata al conto Erario c/iva.

Riporto dati nella dichiarazione Iva annuale

Gli acquisti di beni soggetti a ventilazione sono riportati nel quadro VF – sez. I Ammontare degli acquisti effettuati nel territorio dello Stato, degli acquisti intracomunitari e delle importazioni in corrispondenza delle diverse aliquote.

Le vendite di beni con applicazione del meccanismo della ventilazione sono riportate nel quadro VE – Sez. 2 Operazioni imponibili agricole e operazioni imponibili commerciali o professionali in corrispondenza delle diverse aliquote in base al calcolo effettuato nella liquidazione Iva annuale.

* I riferimenti alla dichiarazione Iva sono effettuati in base ai modelli attualmente utilizzabili, relativi all’anno d’imposta 2012.

CB101 – RIV/2

Metti subito in pratica la news! Prova INTEGRATO GB gratuitamente!

Prova il software INTEGRATO GB