Dati Fatture 2017, secondo periodo: correzione invio errato o incompleto

Un mio cliente ha dimenticato di portarmi una fattura di vendita di maggio, per la scadenza del 2’ periodo del “nuovo Spesometro”. La “Comunicazione Dati fatture” è già stata inviata, cosa devo fare per inviare la comunicazione correttiva?

L’articolo 1-ter, legge di conversione del decreto fiscale 148/2017, prevede anzitutto la non applicazione delle sanzioni per l’invio dei dati relativi al primo semestre errati a condizione che entro il 28 febbraio 2018 (termine per la trasmissione relativa al secondo semestre) vengano inviati i dati esatti.

Per l’errata o incompleta trasmissione dello spesometro, l’articolo 11, comma 2-bis, del Dlgs 471/1997, prevede una sanzione pari a 2 euro per ogni fattura errata con un massimo di mille euro per ogni trimestre, ridotta alla metà per le correzioni effettuate nei primi 15 giorni.

Come da istruzioni ministeriali per questa comunicazione non esistono invii Integrativi/Sostitutivi, esistono solamente invii di annullamento o rettifiche.

La fattura “dimenticata dal cliente”, non è stata proprio trasmessa, pertanto con riferimento alla singola fattura l’adempimento è stato omesso. Non si tratta di una rettifica/annullamento di una comunicazione già inviata ma va effettuato un nuovo invio, contenente solamente i dati della fattura non trasmessa.

In Contabilità GB…

Per inserire in “Contabilità GB” la “nuova” fattura occorre annullare il salvataggio definitivo della Liquidazione Iva partendo dall’ultimo periodo salvato in definitivo.

Dati Fatture 2017, secondo periodo: correzione invio errato o incompleto - 1

In fase di annullamento della liquidazione periodica Iva è visualizzato il seguente messaggio:

Dati Fatture 2017, secondo periodo: correzione invio errato o incompleto - 2

Rispondendo “No” viene aperto il prospetto di riepilogo.

La scheda “Riep. Adempimenti 193/2016” permette all’utente di avere sempre sotto controllo lo stato di avanzamento operativo degli adempimenti, quali dati sono stati predisposti e lo stato degli invii.

Maggiori approfondimenti in merito alla funzionalità del Riepilogo sono consultabili nella Newsletter del 13/09/2107 “Nuovo messaggio in fase di annullamento della liquidazione Iva: cosa fare?

Rispondendo “Sì” al messaggio, la liquidazione periodica viene regolarmente annullata al fine di consentire all’utente eventuali modifiche in contabilità.

Procedere ora in Prima nota all’inserimento della registrazione della nuova fattura.

N.B. Se sono presenti registrazioni con date successive, per poter inserire la fattura occorre impostare la NON attribuzione automatica del Protocollo Iva in:

  1. ContBil
  2. Prima nota
  3. Opzioni di utilizzo
  4. Tab “Protocollo”

Dati Fatture 2017, secondo periodo: correzione invio errato o incompleto - 3

Effettuata la registrazione senza Protocollo Iva, procedere poi al Riordino dei Protocolli Iva da:

  1. ContBil
  2. Prima nota
  3. pulsante “Protocolli”

Accedere ora all’applicazione “Dati Fatture” e selezionare dal menu a tendina il Periodo (trimestre) oggetto di modifiche: GB effettua automaticamente il controllo di eventuali variazioni di Prima nota.

Dati Fatture 2017, secondo periodo: correzione invio errato o incompleto - 4

Cliccando il pulsante “Aggiorna Dati” è visualizzato il seguente messaggio:

Dati Fatture 2017, secondo periodo: correzione invio errato o incompleto - 5

Rispondendo “Sì” al messaggio, verranno aggiornati i dati in “Dati fatture”. A questo punto basterà creare il file xml da inviare.

Dati Fatture 2017, secondo periodo: correzione invio errato o incompleto - 6

GB attribuisce in automatico al file un nuovo numero progressivo visualizzabile dal pulsante “Progressivo Univoco File”.

Ricordiamo che il numero progressivo è legato alla ditta e non all’intermediario.

In “Dati Intestazione/Riepilogo invii”, alla creazione del file xml, verrà creata una nuova riga del nuovo file contenente solamente la fattura in questione da comunicare.

È ora possibile procedere all’Invio del nuovo file in uno dei seguenti modi:

  • all’interno di GBsoftware da “Console Telematica”
  • esternamente dal canale “Fatture e Corrispettivi”

Per maggiori approfondimenti, si consulti la guida on-line di Dati Fatture

FAQ A.d.E.

Ho inviato un file (ad esempio dati fatture emesse), per il quale non sono presenti effettivamente tutte le fatture del periodo. Voglio inviare le fatture che non avevo inviato, come mi comporto: reinvio il file completo di tutto, ovvero delle fatture già inviate, più quelle inserite successivamente, o invio un file con le sole fatture inserite successivamente?

Nel caso specifico, conviene inviare altri documenti XML che contengano esclusivamente i dati delle fatture non ancora trasmessi. Se i dati di una fattura sono trasmessi più volte in documenti XML differenti (diverso valore dell’hash), vengono accettati e memorizzati come se si trattasse di dati di fatture differenti. Il controllo sui dati duplicati viene effettuato in un momento successivo, prima dell’esposizione delle informazioni agli utenti.

LF/6

Metti subito in pratica la news! Prova INTEGRATO GB gratuitamente!

Prova il software INTEGRATO GB