Dichiarazione IRAP per l’anno 2016

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento del 29 Gennaio, ha approvato il modello nonché le istruzioni della Dichiarazione IRAP 2016 che deve essere utilizzata per dichiarare l’imposta regionale sulle attività produttive.

Con il provvedimento del 15 Febbraio 2016 invece, sono state approvate le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati all’Agenzia delle Entrate.

Principali novità introdotte nel modello Irap 2016

  • Detassazione patent box: regime opzionale di tassazione agevolata dei redditi derivanti dall’utilizzo di opere dell’ingegno, da brevetti industriali, marchi d’impresa, disegni e modelli, nonché da processi, formule e informazioni relativi a esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili;
  • Deduzione del costo residuo sostenuto per il personale dipendente: Il nuovo articolo 11, comma 4-octies del decreto legislativo 446/1997, introdotto dalla legge 190/2014 (Legge di Stabilità 2015), ha, infatti, previsto la deducibilità integrale del costo del lavoro sostenuto per il personale dipendente a tempo indeterminato.
  • Credito d’imposta del 10% per le imprese che non si avvalgono di dipendenti: In questo caso le imprese, se nel corso del 2015 non hanno avuto nessun rapporto di lavoro dipendente, possono beneficiare di un credito di imposta, da utilizzare esclusivamente in compensazione, che corrispondente al 10% dell’imposta lorda.

Presupposto per l’applicazione dell’imposta

Presupposto dell’imposta è l’esercizio abituale di un’attività diretta alla produzione o allo scambio di beni ovvero alla prestazione di servizi. L’attività esercitata dalle società e dagli enti, compresi gli organi e le amministrazioni dello Stato, costituisce in ogni caso presupposto d’imposta.

Modalità di presentazione

La dichiarazione Irap deve essere presentata in forma autonoma esclusivamente in via telematica direttamente o tramite intermediari abilitati.

Termine di prestazione

  • per le persone fisiche, le società semplici, le società in nome collettivo e in accomandita semplice, nonché per le società e associazioni a esse equiparate (articolo 5 del Tuir), entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta
  • per i soggetti Ires e per le Amministrazioni pubbliche, entro il nono mese successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta.

Dichiarazioni_IRAP_2016_1

Da oggi è disponibile l’applicazione “Dichiarazione Irap 2016”

Ricordiamo i passaggi per l’abilitazione:

  1. Eseguire l’update del software update;
  2. Posizionarsi nella ditta nella quale abilitare l’applicazione;
  3. Aprire la maschera “Applicazioni”
  4. Selezionare l’anno “2015” per l’applicazione “Dichiarazione Irap”.

Dichiarazioni_IRAP_2016_2

In base alla tipologia di soggetto impostato in anagrafica, il software abilita in automatico il quadro contabile:

IQ -> Persone Fisiche

IC -> Società di Capitali

IP -> Società di Persone

IE -> Enti non Commerciali

In fase di abilitazione dell’applicazione si apre una maschera nella quale è necessario scegliere le sezioni del quadro contabile IRAP da abilitare.

Dichiarazioni_IRAP_2016_3

Le istruzioni per l’utilizzo dell’applicazione “Dichiarazione Irap 2015” si possono consultare dalla guida on-line.

5.1 attenzione L’Agenzia delle Entrate non ha ancora pubblicato i moduli di controllo della dichiarazione Irap 2016, pertanto al momento non è possibile creare, controllare e inviare il file telematico.

DB301 – AP/05

Scarica il software senza impegno!

Scarica il software senza impegno!



Ricevi la news giornaliera

Ogni giorno i nostri esperti analisti rilasciano una news operativa per agevolare l’utilizzo del programma e mostrare gli aspetti più interessanti delle applicazioni. Il servizio è gratuito.



Scarica il software senza impegno!