Soggetti IRES: proroga acconti al 10 DICEMBRE 2013

Il comunicato stampa del Governo, pubblicato nella tarda serata di mercoledì 27 novembre 2013, ha reso noto lo spostamento della data di scadenza del secondo acconto delle imposte dirette per i soggetti Ires dal 2 al 10 dicembre 2013.

La proroga al 10 dicembre 2013 come data entro la quale effettuare il versamento del secondo acconto delle imposte dirette è valida solo per i soggetti Ires, mentre i soggetti Irpef devono continuare a pagare entro il 2 dicembre 2013.Proroga della data di scadenza per i soggetti Ires

Con l’ufficializzazione della proroga della scadenza per  il versamento del secondo acconto 2013, i soli soggetti IRES hanno tempo fino 10 dicembre per effettuare il pagamento del relativo F24.

La proroga non ha per oggetto i soggetti Irpef, per i quali la scadenza del secondo acconto rimane fissata al 2 dicembre.

Come variare la data di scadenza del modello F24 del secondo acconto dei soggetti Ires

E’ disponibile oggi un aggiornamento che permette di variare la data di scadenza relativa alla delega del secondo acconto nella gestione “Riepilogo F24” dell’applicazione F24 2013.

Quindi per procedere alla modifica:

1.    Effettuare l’update del software ;

2.    Posizionarsi nella gestione “Riepilogo F24” dell’Applicazione F24 2013 nel mese di dicembre;


3.    Posizionarsi nel campo ora giallo da input “Data di scadenza” del modello F24 del 02/12/2013 relativo al secondo acconto per cancellare il dato e inserire la nuova scadenza del 10/12/2013.

A questo punto inserire poi anche la data di pagamento.

Aumento del secondo acconto per i soggetti Ires

Tuttavia non finisce qui! Con la recente proroga al 10 dicembre 2013, si fa più probabile l’attivazione della clausola di salvaguardia, contenuta nell’art15 comma 4 del DL 102/2013, che prevedeva la possibilità da parte del Ministero dell’Economia di emanare un decreto entro fine novembre, contenente la disposizione di un aumento degli acconti ai fini Ires e Irap, in caso di mancato raggiungimento degli obbiettivi di gettito prefissati.

L’aumento possibile previsto porterebbe un aggravio d’imposta per i soggetti IRES, che si vedono gli acconti Ires e Irap 2013 maggiorati dal 101% al 102,5%.

In attesa della pubblicazione del DM che confermi l’aumento del secondo acconto al 102,5% per i soggetti IRES, stiamo predisponendo l’aggiornamento, che verrà rilasciato nei primi giorni della prossima settimana.

Avvertiremo i nostri clienti tramite newsletter nel momento in cui l’aggiornamento sarà reso disponibile.

DB610 – CSI/20

Metti subito in pratica la news! Prova INTEGRATO GB gratuitamente!

Prova il software INTEGRATO GB